IX RADUNO NAZIONALE NASTRO VERDE MAURIZIANO

TARANTO 23 – 24 – 25 SETTEMBRE 2016

Nei giorni 23 – 24 e 25 settembre p.v. si terrà a Taranto il IX raduno nazionale dell’Associazione Nazionale Nastro Verde.Raduno nazionale ANNV
In particolare si evidenzia che:
  • il giorno 24 è dedicato alla consegna del Premio Letterario dedicato alla memoria del Comandante MOVM Emilio BIANCHI,  presso il salone degli specchi del Palazzo di città del  comune di Taranto;
  • il giorno 25  l’intitolazione della sezione ANNV alla memoria del Comandante MOVM Emilio BIANCHI.

Scarica il programma e il regolamento del Premio Letterario del IX raduno nazionale dell’ANNV.

La Medaglia Mauriziana è stata istituita dal Re Carlo Alberto, per gli ufficiali già decorati dell’Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro, con Regie Magistrali Patenti del 19 luglio 1839, con il nome di “Medaglia Mauriziana per merito militare di 10 lustri”, disciplinata con Regio decreto 21 dicembre 1924. Nel dopoguerra è stata svincolata dall’Ordine Mauriziano rimasto nella mani di Casa Savoia e con Legge del 7 maggio 1954, n, 203 prima e con Legge 8 novembre 1956, n. 1327 poi, venne estesa ai sottufficiali e modificata, assumendo il nome di “Medaglia Mauriziana al Merito di 10 lustri di carriera militare”. Essa ha dato origine all’Associazione Nazionale Decorati di Medaglia d’Oro Mauriziana con l’appellativo “Nastro Verde”; nastro derivante dall’Ordine Mauriziano e più esattamente dall’ex Ordine di San Lazzaro.

La Medaglia viene concessa dal Presidente della Repubblica a ufficiali e sottufficiali delle Forze Armate e Corpi Armati dello Stato (Esercito Italiano, Marina Militare, Aeronautica Militare, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza, al compimento di 50 anni di servizio utile, lodevolmente prestato. La Medaglia Mauriziana viene consegnata ai nuovi insigniti, per norma, da un Generale di Corpo d’Armata (o grado equipollente) ed in forma solenne, al cospetto di rappresentanze di tutte le categorie dell’Istituzione di appartenenza e di quella dell’Associazione “Nastro Verde”. Dal 1981 non viene più concessa al disciolto Corpo delle Guardie di P.S. (ora Polizia di Stato), per aver perso lo status di militare in seguito alla nota riforma dello stesso anno.
Il punzone con il quale sul retro della Medaglia vengono impressi il nome e cognome dell’insignito, un tempo veniva consegnato allo stesso beneficiario assieme alla decorazione, con la scritta “Al Cavaliere Mauriziano”.

L’Associazione Nazionale dei Decorati di Medaglia d’oro Mauriziana NASTRO VERDE per dieci lustri di carriera militare (ANNV), venne istituita il 14 Luglio 1969 in Como e ivi registrata il 17 Luglio 1969 con atto N. 21523 presso il notaio Dott. Pasquale IANNIELLO, per iniziativa di un gruppo di 82 Mauriziani: 24 Ufficiali e 58 Marescialli. Promotore il Mar. Magg. (EI) Cav. Uff. Gaetano MARINI di Lecce, al quale va attribuito il merito della fondazione dell’Associazione, dallo stesso sottoscritto l’atto assieme ad altri tre:

  • il Mar. Magg. CC Francesco MONTELEONE;
  • il Mar. Magg. EI Giuseppe RESTIVO;
  • il S. Ten. PS Antonio BONALDI;

Gli 82 Mauriziani fondatori appartenevano: 32 all’Esercito Italiano; 18 alla Marina Militare; 6 all’Aeronautica Militare; 17 all’Arma dei Carabinieri; 8 alla Guardia di Finanza; 1 all’ex corpo delle Guardie di P.S. Nel primo periodo dalla costituzione, l’Associazione ha svolto prevalentemente attività finalizzata a creare una rete sul territorio ed un organico per la sua gestione.

UNA NUOVA OPPORTUNITA’: DA SUBITO INCURSORE

COGLI L’ATTIMO: DIVENTA SUBITO INCURSORE

a cura dell’Ufficio Relazioni con il Pubblico di COMSUBIN.

Alcune volte quello che ti riserva la vita è davvero incredibile: ci sono degli avvenimenti, molti dei quali sono la conseguenza delle nostre scelte, che senza preavviso ed in tempi rapidissimi te la possono sconvolgere.

Potremo citare mille esempi, sia in bene che in male, che avvallerebbero quest’affermazione, ma oggi vorremo proporre al lettore una “scelta” che, qualora assunta, lo catapulterebbe in un mondo appassionante ed unico di cui ha solo sentito parlare o che ha vissuto virtualmente nei videogames. Concorso per diventare subito Incursore della Marina Militare

Si diciamo a te! A te che fino a ieri eri uno studente che non si aspettava nulla di particolare dalla vita; a te che eri preparato ad iscriverti all’università ed intraprendere quel cammino rituale a cui molti giovani si sottopongono senza esserne troppo convinti.

Forse dai media o curiosando su internet hai già sentito parlare degli Arditi Incursori, delle loro missioni e di quanto siano particolari le loro capacità operative. Ora c’è un opportunità nuova che, a differenza di quello che prevedrebbe il normale iter formativo di questi uomini, ti permetterebbe di assaporare da subito l’avventura ed il particolare stile di vita che solo il Raggruppamento Subacquei ed Incursori della Marina ti può offrire: diventare da subito Incursore!

Entro pochi giorni uscirà sulla Gazzetta Ufficiale (4a serie speciale) un bando di reclutamento per diventare Volontario in Ferma Prefissata di un anno (VFP1) nella Marina Militare. Nell’ambito di questo concorso sarà possibile chiedere di poter essere arruolato come Incursore e, qualora risultato idoneo, venire immediatamente destinato a Comsubin per frequentare il relativo corso propedeutico.

La procedura di reclutamento, molto semplice, sarà gestita attraverso le indicazioni disponibili nel portale dei concorsi on-line del Ministero della Difesa, raggiungibile attraverso il link concorsi on-line Difesa presente sul sito internet www.difesa.it. Durante questa fase sarà possibile indicare con un semplice click se vorrai fare l’Incursore.

A questo punto sarai chiamato a sottoporti ad una serie di accertamenti diagnostici che avranno lo scopo di verificare la tua idoneità all’ingresso in Marina e alla frequenza del corso specialistico da te prescelto. Se risulterai vincitore di concorso, dopo un brevissimo periodo conoscitivo della Marina Militare che si svolgerà a Mariscuola Taranto, sarai destinato nell’antica base del Varignano dove ha sede il COMSUBIN, Comando dei Subacquei e degli Incursori. Qui inizierà il tuo futuro!

Benché i corsi propedeutici ai corsi per Incursori siano molto selettivi, con la volontà e l’impegno, questi possono essere affrontati con una certa serenità. I corsi durano quasi tutto il periodo della ferma (circa anno), ma se venissero superati darebbero titolo a conseguire immediatamente l’estensione della stessa ad ulteriori quattro anni, tempo necessario a completare i rispettivi iter di formazione. A quel punto, coloro che avranno conseguito il brevetto saranno posti in Servizio Permanente Effettivo nel Gruppo Operativo Incursori.

Oggi attraverso quest’incredibile opportunità potrai iniziare il corso propedeutico da Incursori un mese dopo essere entrato in Marina, contro il sistema di reclutamento tradizionale che prevede, nel migliore dei casi, almeno tre anni e tre diverse selezioni da superare nell’ambito dei concorsi da VFP1, da VFP4 e per i corsi specialistici del Raggruppamento.

Cogli l’attimo, diventa subito Incursore di Comsubin!

Concorso per diventare subito incursore della Marina Militare

DIVENTARE SUBITO INCURSORE

Il corso propedeutico Incursori è suddiviso in quattro fasi anticipate da un test d’ingresso. Quest’ultimo non è uno sbarramento invalicabile, anche se la forma fisica è un requisito cui l’aspirante incursore deve dedicare alcune ore della sua giornata. Le prove selettive consistono in:

  • tuffo di piedi da un trampolino alto 5 metri

  • prova di nuoto a stile libero

  • una corsa di 300 metri da coprire in meno di 47 secondi

  • trazioni alla sbarra

  • piegamenti sulle braccia e addominali

  • salita su fune di 5 metri

  • salto in alto.

Superate positivamente queste prove gli allievi Incursori iniziano un intenso percorso formativo così suddiviso:

Accentramento: i candidati sono sottoposti alle prove selettive medico/funzionali dall’Infermeria di Comsubin ed alle prove fisiche e di acquaticità operativa in vasca.

Prima fase – combattimento a terra: prevede il superamento di numerosi test fisici e la formazione all’impiego delle armi e degli equipaggiamenti, alla conoscenza della topografia e più in generale a tutto quello che concerne il movimento tattico individuale e di pattuglia sul terreno. In essa si iniziano a sviluppare le tecniche di difesa personale e si acquisiscono i primi rudimenti di movimenti su parete rocciosa che saranno perfezionati nel prosieguo del corso. La giornata tipo comincia con corsa e ginnastica e prosegue con lezioni teoriche e attività pratica diurna e notturna. Mano a mano che si acquisiscono nuove capacità operative, aumenta anche la preparazione fisica e, ovviamente, le difficoltà da superare. L’allenamento diventa sempre più intenso, con marce veloci in assetto pesante fino ad una prova finale di 40 chilometri di marcia notturna da svolgere in non più di 7 ore, con un carico di 18 chili di equipaggiamento.

Seconda fase – combattimento in acqua: è la fase più dura e selettiva del corso. L’attività è dedicata prevalentemente al nuoto in superficie e in immersione, sia di giorno che di notte. In questa fase gli allievi dovranno dimostrare di essere a loro agio sott’acqua e di saper coprire lunghe distanze a nuoto con i propri equipaggiamenti. L’allievo acquisisce in questa fase anche capacità di condotta di gommoni veloci e viene sottoposto a un esame pratico e teorico durante il quale dovrà dimostrare di avere appreso, tra l’altro, anche nozioni di nautica e aerofotografia.

Terza fase – anfibia: in questo momento formativo gli allievi dovranno apprendere le tattiche e tecniche per passare dal mare alla terra e viceversa e perfezioneranno le loro conoscenze con l’impiego di diversi tipi di armi speciali in dotazione, acquisendo esperienza sia nel tiro mirato che in quello istintivo/operativo. Impareranno anche a usare gli esplosivi e le cariche da demolizione nonché ad operare da/con elicotteri. Questa fase si conclude con tre esercitazioni notturne di ricognizione o di attacco di tipo anfibio, contro obiettivi sulla costa e/o unità navali.

Quarta fase – condotta di operazioni: è l’ultima fase del corso durante la quale gli allievi dovranno dimostrare di saper integrare tutto quanto appreso e metterlo in pratica in ogni ambiente operativo, di saper pianificare un’operazione speciale e di saper gestire i mezzi necessari. Gli ultimi test consistono in una complessa esercitazione finale e in una verifica scritta e orale su quanto appreso durante tutto il corso.

Al termine del corso gli allievi sostengono gli esami teorici di tutte le materie di studio, superati i quali, entreranno a pieno titolo nel Gruppo Operativo Incursori.

CALENDARIO ISTITUZIONALE MARINA MILITARE 2017

Calendario Marina Militare 2017 – per appartenenti MM (militari e civili, in servizio e in quiescenza), soci ANMI e soci Lega Navale Italiana

calendario istituzionale 2017L’Ufficio Immagine e Promozione della Marina Militare, desidera condividere con Voi in anteprima un piccolo e significativo evento, riguardante il Calendario istituzionale 2017.

Si tratta di un album corale, costruito sugli scatti fotografici inviati da chi il mare lo vive davvero: il personale della Marina Militare, che ha saputo cogliere attimi della vita a bordo delle navi, sommergibili, aerei ed elicotteri, restituendoli in una narrazione visiva suggestiva e affascinante, senza quindi ricorrere a collaboratori esterni alla Forza Armata.

Attraverso il seguente link, Calendario MM 2017, sarà possibile prenotarne l’acquisto . Ricordiamo che con ordini superiori alle 15 copie il costo di spedizione sarà gratuito!

Si ricorda che a seguito di acquisti pari o superiori a 500 copie, è possibile personalizzare la quarta di copertina con il Logo e messaggio Istituzionale dell’Ente richiedente, sempre previa autorizzazione di questo UPICOM.

SAGITTARIO SCRAMBLE 2016 – MARCIA ZAVORRATA NON COMPETITIVA

Sagittario Scramble 2016SAGITTARIO SCRAMBLE 2016, MARCIA NON COMPETITIVA

L’Associazione Nazionale Arditi Incursori Marina A.N.M.I. –Gruppo Varignano –M.O.V.M  Mezzi d’Assalto in collaborazione con la SICS ACADEMY e con il patrocinio dei comuni di BUGNARA ed INTRODACQUA, organizzano Domenica 07 Agosto 2016 la SAGITTARIO SCRAMBLE 2016, marcia zavorrata non competitiva  a squadre su percorso misto, distanze 20 km e 40 km.

La Partenza è prevista dal  Sics6 Accademy, Strada Statale 479, 2,67030 Bugnara AQ con inizio alle ore 06.30 circa e con un ordine di partenza di 10 minuti tra un gruppo e un altro.
Previsto un primo arrivo con premiazione a 20 km all’interno del Comune di Introdacqua ( AQ ), e un secondo arrivo con premiazione a 40 km all’interno del Comune di Bugnara ( AQ ).

Per informazioni anaim.sezione.tiro@gmail.com 333.3612891 ( Giuseppe ),  info@sics6.com 393.9558735 ( Fabrizio )

Scarica il programma e il regolamento