Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!
shadow
> EVENTI > Sezione Tiro Sportivo > OPERAZIONE “SANTA CLAUS” – ATTIVITA’ SEZIONE TIRO

OPERAZIONE “SANTA CLAUS” – ATTIVITA’ SEZIONE TIRO

Si è conclusa la quarta giornata di allenamento, chiamata in tono scherzoso “Operazione Santa Claus”, presso il Poligono Sics6 di Bugnara ( AQ ).
La giornata di allenamento è stata resa molto impegnativa soprattutto a causa delle temperature esterne molto rigide che hanno accompagnato l’intera giornata. Al mattino temperature abbondantemente sotto lo zero termico per poi attestarsi intorno ai 5 gradi durate la giornata e scendere nuovamente e rapidamente al calare del sole già dalle ore 15:00.

L’appuntamento presso il poligono alle 8.00 con le registrazioni degli atleti e un primo breafing iniziale dove sono state illustrate le finalità del lavoro giornaliero che si andava a sviluppare. Quindi sono stati fatti vestire con gli imbraghi a norma e dopo il controllo tecnico gli atleti “Babbi Natale” divisi e fatti ruotare nelle varie discipline di discesa a corda doppia, attraversamento aereo e discesa a mezzo barbettone. Terminata la prima fase si è passato al nocciolo dell’allenamento imperniato sul tiro di precisione, quindi tarate le carabine in calibro 22 L.R sulla distanza di metri 100 sono iniziati gli esercizi di tiro denominati “ Paroliamo” e il gioco delle carte. Nel paroliamo l’atleta doveva colpire nel tempo massimo di 90 secondi con solo cinque cartucce cinque lettere che componevano una parole che di volta in volta veniva indicata. Ad esempio GATTO, si doveva colpire in sequenza G.A.T.T.O con un solo colpo a disposizione per singola lettera. Le lettere contenute in un semplice foglio A4 erano di dimenzioni 2×2 cm circa rendendo difficoltosa sia la ricerca che l’acquisizione del bersaglio.

Nel gioco delle carte invece, sempre nell’identico foglio A4 erano mescolate 40 carte da gioco miniaturizzate. L’atleta dopo aver avuto lo start e indicata la carta da colpire doveva caricare e attingere la carta con 5 colpi nel tempo massimo di 90 secondi.

Ultimo esercizio, il più faticoso è stato il percorso sniper da effettuare a tempo. Il percorso sniper è stato allestito sul primo tratto del percorso bootcamp “Carboni” lungo circa 3 Km. Lungo il percorso sono stati sistemati a tappe diverse 15 bersagli metallici “ GonG “ di dimensioni 15×15 cm. I bersagli erano posizionati a distanze variabili da 25 a 135 m e con angolo di sito variabile. L’atleta doveva stimare distanza e angolo, quindi dopo aver fatto le dovute correzione attingere il bersaglio GonG. Aveva a disposizione per ogni bersaglio 5 colpi, quindi se lo colpiva al primo colpo venivano aggiunti al tempo 0 secondi di penalizzazione, se colpito al secondo colpo 2 secondi, al terzo 4 secondi, al quarto 6 secondi, al quinto 8 secondi, se non colpito 20 secondi di penalizzazione.
In ogni postazione di volta in volta doveva assumere la posizione di tiro indicata, ovvero in piedi, ginocchio, a terra, da zaino tattico, da seduti, da bastone tattico o istintivo sfruttando la vegetazione presente. Terminati tutti i bersagli doveva rapidamente raggiungere il punto di partenza per bloccare il tempo e far partire un nuovo atleta. Il percorso sniper è stato fatto fare sia in singolo atleta, poi in coppie di atleti e infine in team da 4 atleti.

Al termine dell’allenamento dopo gli auguri il brindisi di auguri e l’apertura di un paio di panettoni che sono scomparsi misteriosamente nel giro di pochi secondi. Questa giornata di allenamento, che chiudeva gli allenamenti previsti per il 2016, ha visto una nutrita partecipazione di soci ANAIM, che con goliardia e cameratismo hanno permesso la riuscita di questa giornata tra amici.

Con Stima

GC  

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: