NAVE VESPUCCI RIPRENDE IL MARE! CROCIERA 85° ANNIVERSARIO

CAMPAGNA 85° ANNO, NAVE VESPUCCI RIPRENDE IL MARE.

vespucci85

NNave Vespucci a vele spiegateell’anno della ricorrenza del suo 85° anniversario, il Vespucci torna a solcare i mari per portare il nostro tricolore in numerosi porti nazionali ed esteri, contribuendo ad affermare l’immagine del Paese.

Dopo un’importante sosta per lavori di ammodernamento, finalizzata al prolungamento della sua vita operativa, il Vespucci sta per riprende il mare.

I lavori di ammodernamento, che hanno interessato le capacità operative, l’adeguamento delle sistemazioni logistiche di bordo a standard moderni, la sostituzione dell’apparato propulsivo, gli apparati di generazione elettrica e nuovi sistemi di piattaforma, sono stati rivolti principalmente a rendere in generale l’unità più efficiente e orientati rigorosamente alla tutela ambientale.

Tradizione e innovazione, un connubio che va di pari passo con l’arte marinaresca e l’evoluzione tecnologica, elementi cardine della nostra Forza Armata.

Dal 22 Febbraio 1931, anno del suo varo presso i cantieri di Castellammare di Stabia, nave Vespucci ha svolto, e svolge ancora oggi, l`addestramento degli allievi ufficiali dell`Accademia Navale di Livorno.

Per molte generazioni di Marinai è stato una scuola ‘galleggiante’, a bordo della quale hanno conosciuto il mare, lo hanno affrontato in ogni condizione, imparando le antiche tecniche marinaresche, essenziali per chi va per mare, anche a bordo delle più moderne navi.

Se vuoi conoscere uno dei velieri più belli ed affascinanti al mondo, nonché il più anziano ancora in servizio, non perdere l’opportunità di visitare nave Vespucci in una delle numerose soste della “Campagna 85° anno“.

Se invece non hai la possibilità di visitare dal vivo la nave in una delle sue numerose soste, guarda il filmato I SEGRETI DEL “NUOVO” AMERIGO VESPUCCI dove il Tenente di Vascello Giuseppe VALENTE, Capo Servizio Marinaresco di nave Vespucci, racconta con dovizia di particolari tutti i lavori di ammodernamento effettuati sulla nave presso l’Arsenale Militare di La Spezia.