COLONIE – LE COLONIE MARINE SULLA COSTA APUO-VERSILIESE

Le colonie marine e la loro architettura

Le colonie marine (ma anche quelle montane, o fluviali) sono opere architettoniche uniche al mondo. Sono manufatti architettonici realizzati solo ed esclusivamente in Italia nel secolo scorso, a partire dalla metà degli anni Venti. 
Tre sono le tipologie architettoniche che caratterizzano le colonie, e tutte e tre sono presenti sul tratto di costa che va dalla foce del Fiume Magra sino a Lido di Camaiore: la torre, il monoblocco, il villaggio. Queste tre tipologie sono rappresentate dalla Torre Fiat, dalla Colonia XXVIII Ottobre dei Fasci di Combattimento di Torino (il monoblocco) e dalla Colonia Opera Balilla Torino Milano e Vercelli, più nota come “ex campo profughi” (il villaggio).

La visita e la conferenza

Sabato 15 Dicembre 2018, dalle ore 10:30 alle ore 12:00, l’Architetto Paolo CAMAIORA organizza una visita guidata alla TORRE FIAT (oggi Torre Marina) a cui seguirà, nel pomeriggio, una conferenza sull’architettura delle colonie marine.
Per partecipare alla visita, per un massimo di 30 persone, occorre confermare l’adesione all’indirizzo di posta elettronica architettopaolocamaiora@gmail.com entro e non oltre il 10 Dicembre p.v.. Si evidenzia che potranno accedere alla visita solo coloro che avranno inviato il proprio nominativo all’indirizzo di posta elettronica sopra indicato.
Per gli interessati il punto di ritrovo è di fronte all’ingresso della Torre, a Marina di Massa Via del Fortino nr. 1. 
Nel pomeriggio, dalle ore 16.00 alle ore 19.00, presso la sala conferenze dell’Autorità Portuale di Marina di Carrara Viale Colombo n° 6,  si terrà la conferenza storica sulla storia delle Colonie marine edificate sulla costa apuo-versiliese. Nell’occasione si presenterà una proposta di recupero di una colonia che attualmente versa in stato di forte degrado, proposta redatta in collaborazione con gli Architetti Roberta MENCONI e Sara VENTURI. L’ingresso alla sala è gratuito e la conferenza è pubblica.
Colonie sulla costa apuo-versiliese

L’inizio di una leggenda, di Antonio Brustenga e Maurizio Pinna

Martedì 30 ottobre presso la Sala Consiliare della Provincia della Spezia, alla presenza di Ippolita PAOLUCCI e Charles ROSSETTI figli degli Eroi di Pola (affondamento della VIRIBUS UNITIS) Antonio Brustenga e Maurizio Pinna hanno presentato la loro ultima fatica, il libro L’INIZIO DI UNA LEGGENDA, Edito dall’ANAIM.

L'inizio di una leggenda
L’inizio di una leggenda

Con questo libro l’Associazione prosegue nel percorso divulgativo e di valorizzazione della straordinaria storia del GRUPPO INCURSORI. Il libro, 191 pagine arricchite da splendide fotografie in bianco e nero, ritrova finalmente le origini degli Incursori di Marina narrando episodi tra i meno conosciuti. Episodi che risulteranno essere determinanti per l’esistenza stessa degli attuali Arditi Incursori.

Con L’INIZIO DI UNA LEGGENDA il lettore avrà modo di ben comprendere come gli Incursori di Marina hanno costituito nel passato e continuano a esserlo nel presente, una risorsa indispensabile per la nostra Marina Militare e per tutta l’Italia.

Se sei interessato ad acquistare il libro, al costo di 23 Euro più eventuale spese di spedizione, contatta la segreteria dell’Associazione inviando una mail a segreteria.anaim@gmail.com

CALENDARIO ANAIM 2019

Non immagini spettacolari ma immagini in bianco e nero, di quasi mezzo secolo fa che raccontano un cambiamento  e lo spirito con il quale il cambiamento si affrontò“.

Calendario ANAIM 2019

Con queste parole il Segretario Nazionale ha presentato il Calendario ANAIM 2019 dedicato alla nascita dell’UNIS, l’Unita di Intervento Speciale della Marina Militare la cui unità operativa fu il “Team Torre“.

Articolo Team TorreAlla presenza del Sindaco di La Spezia Dottor Pierluigi Peracchini, degli Ammiragli Ispettori Giuseppe Celeste e Claudio Morellato, del Comandante del GOI e di numerosi ospiti e appassionati, il segretario Zirpoli ha presentato il Calendario ANAIM 2019. Un viaggio pieno di emozioni che racconta le difficoltà, i problemi del contesto storico e le soluzioni innovative trovate dagli Operatori Incursori, i veri artefici di quella “avventura” durata circa due decenni. Una storia in bianco e nero poco conosciuta ma che necessitava di essere raccontata, per evitare che, come succede a volte, la storia venga stravolta.

Il Calendario ANAIM 2019 è disponibile al costo di 5 Euro più piccole spese di spedizione.

STORIA, ORIGINI E IMPRESE DEGLI INCURSORI DI MARINA

Impresa di PolaIn occasione del CENTENARIO DELLA GRANDE GUERRA l’ASSOCIAZIONE NAZIONALE ARDITI INCURSORI MARINA (ANAIM) ha il piacere di presentare un ciclo di conferenze riguardanti la Storia, le origine e le imprese degli Incursori di Marina dalla Grande Guerra ai giorni nostri.

Tutte le conferenze si terranno nella nostra sede di Piazza d’Armi a La Spezia.

Il primo incontro è fissato per martedì 4 dicembre, Santa Barbara, alle ore 18:00 e tratterà “l’Impresa di Pola”.
Vi aspettiamo numerosi soci, ospiti, amici e appassionati!

LA FORTEZZA DEL VARIGNANO – TEAM EXPLORER PSAI

Lo scorso anno il Fondo per l’Ambiente Italiano (FAI), nel quadro delle giornate di libero accesso ai luoghi storici italiani, ha eccezionalmente ottenuto l’accesso alla storica fortezza del Varignano, sede del Comando Raggruppamento Subacquei ed Incursori, nonché sede stanziale del Gruppo Operativo Incursori.

Tra i tantissimi visitatori che hanno visitato le storiche mura, erano presenti anche i ragazzi del Team Explorer PSAI Italia, un gruppo di subacquei con la passione della ricerca storica di eventi della Seconda Guerra mondiale. Il caso ha voluto che mentre erano in coda per entrare al Varignano, si sono ritrovati a fianco di alcuni incursori in congedo soci ANAIM, tra i quali il Segretario Nazionale della nostra Associazione. Venuti a conoscenza della Storia della decima MAS ed in particolare di Bocca di Serchio, i ragazzi decisero di effettuare alcune ricerche nei pressi della “Casina degli Assaltatori“.

A seguito della ricerca, effettuata principalmente per mezzo di un metal detector, i ragazzi rinvennero alcuni interessanti cimeli, che hanno successivamente donato alla Sala Storica del GOI in occasione dell’ultimo Raduno Incursori.

Sul sito di SCUBAPORTAL.IT  puoi leggere tutta l’interessante relazione della loro ricerca.

La decorazione tedesca “Croce di Ferro” rinvenuta nei pressi della Casina degli Assaltatori di Bocca di Serchio
Varignano: consegna dei cimeli rinvenuti presso Bocca di Serchio
Varignano, consegna dei cimeli rinvenuti presso Bocca di Serchio e donati alla Sala Storica del GOI

Le immagine proposte sono di proprietà di SCUBAPORTAL.IT