La Scuola Incursori

La Scuola Incursori
Seno del Varignano
Attività addestrativa recupero con elicottero
Addestramento in parete
Rilascio in mare
Il brevetto di un allievo incursore
Foto di gruppo di un Corso Incursori
Foto di gruppo di un Corso Incursori

Cresta Scuola Incursori

Ubicata nel comprensorio del Varignano e alle dipendenze di Comsubin – Comando Subacquei ed Incursori, la Scuola Incursori costituisce dal 1952, anno in cui è stato frequentato il primo Corso Incursori del dopoguerra, la fucina all’interno della quale vengono addestrati i futuri Incursori della Marina Militare Italiana, eredi degli eroi dei Mezzi d’Assalto utilizzati durante il primo e secondo conflitto mondiale. La moderna Scuola Incursori è l'erede spirituale della Scuola Sommozzatori di Livorno della Decima Flottiglia MAS.

Salvo eccezioni pubblicate nel bando di concorso, il Corso Ordinario Incursori è riservato  a tutto il personale della Marina Militare inquadrato nei ruoli Ufficiali, Sottufficiali e Truppa.
Condizione necessaria per essere ammessi al corso è non aver superato i 28 anni di età e l’idoneità fisica e sensoriale secondo le tabelle mediche relative. 

Il Corso Incursori, un’avventura  di 47 settimane con cadenza  annuale, è suddiviso in quattro fasi precedute da quindici giorni per l’accentramento e la selezione dei candidati i quali vengono sottoposti alle prove selettive medico/funzionali, alle prove fisiche e, per coloro che risultano idonei, alla distribuzione dell’equipaggiamento.
Molte e interessanti sono  le discipline da studiare con attività teorica in aula e pratica nei poligoni attrezzati nella  base del Varignano e all’esterno su tutto il territorio nazionale.

Da parte  di uno staff di istruttori costituiti da operatori incursori esperti e qualificati  l’insegnamento di:
Topografia, Navigazione, Combattimento Terrestre, Combattimento Subacqueo, Combattimento in Parete, Primo Soccorso, Fisica e Medicina Subacquea, Collegamenti Radio, Impiego Armi ed Esplosivi; per ognuna di queste discipline  sono previste verifiche, test sbarranti ed esami finali.

Prima fase - terrestre 
Durata 12 settimane durante le quali l’allievo viene sottoposto a un’intensa attività fisica propedeutica all’addestramento terrestre e in parete, all’impiego delle armi di dotazione e allo studio della Topografia finalizzato alla conoscenza e impiego della Cartografia Ufficiale Italiana edita dall’Istituto Geografico Militare.

Seconda fase - subacquea
Durata 12 settimane. Essa è dedicata prevalentemente all’impiego di apparecchiature subacquee  e all’addestramento in mare  nonché al proseguo dell’addestramento terrestre e in parete iniziato in prima fase.
Caratterizzano questa fase anche lezioni di Navigazione  e attività pratica di manovra per il conseguimento del Brevetto alla condotta di Mezzi Navali della Marina Militare nonché lezioni di Primo Soccorso, Fisica e Medicina Subacquea.

Terza fase – anfibia con addestramento avanzato
Durata 12 settimane di addestramento congiunto terrestre e subacqueo. Gli allievi vengono addestrati nelle tecniche di Presa di Terra, navigazione subacquea e di superficie con l’utilizzo delle nozioni e tecniche acquisite in prima e seconda fase.
In questa parte del corso iniziano a delinearsi quelle che sono le caratteristiche  che contraddistinguono gli Incursori di Marina , reparto di elìte delle Forze Speciali italiane la cui peculiarità è legata principalmente all’acqua.

Quarta fase
Durata 5 settimane . Quest’ultima fase è prevalentemente dedicata  agli esami scritti, orali  e pratici di fine corso.
In queste ultime settimane gli allievi mettono a frutto tutte le nozioni teoriche e l’addestramento pratico, acquisito durante l’intero anno, per lo studio la pianificazione e l’esecuzione di esercitazioni finali complesse.

Ogni fase per il suo superamento prevede verifiche e test sbarranti il cui superamento da accesso a quella  successiva.
Questa lunga avventura termina con una suggestiva cerimonia durante la quale gli allievi vengono brevettati e ricevono il basco verde vero simbolo di “Noi Incursori di Marina” ed entrano a pieno titolo nel Reparto Operativo.
Previsto è anche il brevetto di Paracadutista Militare che viene conseguito nei primi mesi di permanenza al  Gruppo Operativo Incursori, definito Corso Integrativo, periodo che permette ai neo brevettati di integrarsi professionalmente e socialmente nel nuovo reparto.

Galleria fotografica delle attività alla Scuola Incursori