Statuto

ATTO COSTITUTIVO

Repertorio n.117.981 Raccolta n.8050

COSTITUZIONE DI ASSOCIAZIONE

Repubblica Italiana


L'anno 2004 - duemilaquattro, il giorno 2 - due del mese di agosto in La Spezia, Piazza Verdi n.19.

Innanzi a me dottor Concetta Priore notaio in La Spezia, iscritto nel Collegio Notarile dei Distretti Riuniti di La Spezia e Massa

sono presenti i signori



  • Franco COSI nato a Tricase (LE) il 23 marzo 1939, residente ad Arcola, Via Sommovigo n.93, sottufficiale incursore della Marina Militare in pensione, numero di codice fiscale: CSO FNC 39C23 L419D


  • Pio PIATTELLI nato ad Ascoli Piceno il 10 gennaio 1941, residente a La Spezia, Via Carso n.50, sottufficiale incursore della Marina Militare in pensione, numero di codice fiscale: PTT PIO 41A10 A462N


  • Giovanni POLTRONIERI nato a Bentivoglio (BO) il 12 luglio 1944, residente a La Spezia, Via Pozzuolo n.249, sottufficiale incursore della Marina Militare in pensione, numero di codice fiscale: PLT GNN 44L12 A785Y


  • Emanuele CICCARESE nato a Copertino (LE) il 15 febbraio 1931, residente a La Spezia, Via Piacenza n.24, pensionato, numero di codice fiscale: CCC MNL 31B15 C978W


  • Giuseppe FERSINO nato a Castrignano del Capo (LE) il 1° settembre 1957, residente a Bolano, frazione Ceparana, Via Aurelio Saffi n.13, Sottufficiale incursore della Marina Militare, numero di codice fiscale: FRS GPP 57P01 C336M.


Detti comparenti, tutti cittadini italiani, della cui identità personale io notaio sono certo, previa rinunzia d'accordo tra loro e col mio consenso all'assistenza dei testimoni, con il presente atto convengono e stipulano quanto segue:

Articolo 1

E’ costituita l’Associazione d’arma, no profit, di volontariato, sportiva ed amatoriale denominata:

"Associazione Nazionale Arditi Incursori Marina" - A.N.A.I.M.

Articolo 2

La sede dell'Associazione è in La Spezia.

La sede operativa (fino a quando non vi sarà quella legale definitiva), sarà presso il domicilio del Presidente in carica; pertanto attualmente in ARCOLA (SP), Via Sommovigo 93.

Articolo 3

La durata dell'Associazione è a tempo indeterminato.

Articolo 4

L'Associazione, che intende riunire tutti gli Incursori e i Sabotatori Paracadutisti che hanno conseguito il brevetto di "Incursore" al COMSUBIN, è apartitica, apolitica, aconfessionale e senza fine di lucro anche indiretto, e si propone i seguenti scopi, per il cui conseguimento di avvarrà in modo determinante e prevalente delle prestazioni personali, volontarie e gratuite dei propri associati:


  1. tenere vive e trasmettere le tradizioni degli Incursori della Marina Militare e delle specialità di origine dei "Mezzi d’Assalto della Marina Militare", difenderne le caratteristiche, illustrarne le glorie e le gesta;


  2. rafforzare tra gli Incursori di qualsiasi grado e condizione i vincoli di fratellanza nati dall’adempimento del comune dovere verso la Patria e curarne, entro i limiti di competenza, gli interessi e l’assistenza;


  3. favorire i rapporti con i Reparti e con i Brevettati in servizio attivo;


  4. promuovere e favorire lo studio dei problemi del mare, della subacquea e del rispetto dell’ambiente naturale, anche ai fini della formazione spirituale e intellettuale delle nuove generazioni;


  5. concorrere, quale Associazione di volontariato, al conseguimento dei fini dello Stato e delle pubbliche Amministrazioni in materia di protezione civile in occasione di catastrofi e calamità naturali,(strutture ed organici permettendo).

Articolo 5

L'Associazione è retta dallo Statuto, composto di numero 43 (quarantatré) articoli che, previa lettura da me notaio datane, approvato dai comparenti, vidimato dagli stessi e da me, si allega al presente atto sotto la lettera A) per formarne parte integrante e sostanziale.

Articolo 6

In deroga alle norme statutarie e sino alla prima assemblea degli associati, il Consiglio Direttivo Nazionale dell'Associazione è composto da cinque membri nominati nelle persone dei signori e con le cariche sotto indicate:


  • Franco COSI - Presidente
  • Pio PIATTELLI - Vice Presidente
  • Giovanni POLTRONIERI - Segretario
  • Giuseppe FERSINO - Consigliere
  • Emanuele CICCARESE - Consigliere.

Articolo 7

La quota d'iscrizione degli associati sino al termine del corrente anno solare, viene determinata in Euro 51,65 (cinquantuno virgola sessantacinque); quota che i cinque componenti dichiarano di avere già versato nelle casse dell'Associazione.

Articolo 8

L'anno sociale e l'esercizio finanziario decorrono dal 1° gennaio al 31 dicembre successivo. Il primo esercizio si chiuderà il 31 dicembre 2004.

Articolo 9

I comparenti convengono ancora:


  • che saranno associati - sussistendone i requisiti - tutti coloro che su sollecitazione del Comitato Raduni e, successivamente, del Comitato Spontaneo Organizzatore per le attività degli Incursori in congedo, hanno già aderito alla proposta di costituzione dell'A.N.A.I.M.;


  • che l'emblema ufficiale dell'Associazione consiste in un Vessillo Nazionale (Labaro) quale risulta descritto e rappresentato a colori nel mezzo foglio di carta che si allega al presente sotto la lettera B);


  • che il distintivo sociale è descritto e rappresentato a colori nel mezzo foglio di carta che si allega al presente sotto la lettera C).

Articolo 10

Il Consiglio Direttivo Nazionale, in persona del suo Presidente, è incaricato di provvedere a porre in essere tutte le procedure necessarie per il riconoscimento dell'Associazione presso le organizzazioni di categoria o nazionali, nonchè per l'eventuale riconoscimento della personalità giuridica secondo le disposizioni del Codice Civile, con facoltà di apportare al presente atto ed all'allegato Statuto tutte le soppressioni, modifiche o aggiunte che fossero, a tal fine, richieste dalle competenti Autorità.

Articolo 11

Le spese del presente atto e sue conseguenti sono a carico dell'Associazione.

Si omette la lettura degli allegati B) e C) per espressa concorde richiesta dei comparenti.

Richiesto io notaio ho ricevuto il presente atto del quale ho dato lettura ai comparenti che da me interpellati lo approvano dichiarandolo conforme alla loro volontà.

Scritto da persona di mia fiducia con mezzi meccanici e con nastro indelebile ed in parte da me notaio a mano su quattro pagine e quanto sin qui della quinta di due fogli.


Firmatari:

Franco Cosi

Pio Piattelli

Giovanni Poltronieri

Emanuele Ciccarese

Giuseppe Fersino

Concetta Priore notaio

STATUTO

S T A T U T O

Titolo I

costituzione - sede - durata

Articolo 1

E’ costituita l’Associazione d’arma, no profit, di volontariato, sportiva ed amatoriale denominata: “Associazione Nazionale Arditi Incursori Marina” - A.N.A.I.M.

Articolo 2

La sede  dell'Associazione è in La Spezia.

La sede operativa potrà essere posta presso il domicilio del Presidente in carica.


 
Articolo 3

La durata dell'Associazione è a tempo indeterminato.

Titolo II

Scopi


 
Articolo 4

L'Associazione che riunisce tutti gli Incursori e i Sabotatori Paracadutisti che hanno conseguito il brevetto di “Incursore” al COMSUBIN, è apartitica, apolitica, aconfessionale e senza fine di lucro anche indiretto, e si propone i seguenti scopi, per il cui conseguimento si avvale in modo determinante e prevalente delle prestazioni personali, volontarie e gratuite dei propri associati:

tenere vive e trasmettere le tradizioni degli Incursori della Marina Militare e delle specialità di origine dei “Mezzi d’Assalto della Marina Militare”, difenderne le caratteristiche, illustrarne le glorie e le gesta;


rafforzare tra gli Incursori di qualsiasi grado e condizione i vincoli di fratellanza nati dall’adempimento del comune dovere verso la Patria e curarne, entro i limiti di competenza, gli interessi e l’assistenza;


favorire i rapporti con i Reparti e con i Brevettati in servizio attivo;


promuovere e favorire lo studio dei problemi del mare, della subacquea e del rispetto dell’ambiente naturale, anche ai fini della formazione spirituale e intellettuale delle nuove generazioni;


concorrere, quale Associazione di volontariato, al conseguimento dei fini dello Stato e delle pubbliche Amministrazioni in materia di protezione civile in occasione di catastrofi e calamità naturali,(strutture ed organici permettendo).

Titolo III

S o c i

Articolo 5

Possono far parte dell’Associazione tutti gli Incursori in Servizio attivo ed in Quiescenza, i Sabotatori Paracadutisti i quali abbiano conseguito il brevetto al COMSUBIN, che accettino le formalità e lo Statuto.

Articolo 6

Qualità e Categorie di Soci:


Soci ad Honorem;

Soci Ordinari;

Soci Aggregati;

Soci Simpatizzanti;

Soci Fondatori.


 
Sono Soci ad Honorem, di diritto gli appartenenti ai “Mezzi d’Assalto della Marina Militare" decorati con Medaglia al Valor Militare e al Valor Civile; Sono soci ad Honorem tutti quei personaggi che hanno svolto o svolgono un’attività di particolare rilevanza a favore degli ideali e degli scopi dell’associazione e del Gruppo Incursori;

sono Soci Ordinari tutti gli Incursori e Sabotatori Paracadutisti brevettati al COMSUBIN;

sono Soci Aggregati le vedove o familiari di Incursori che, dopo la morte del Titolare, vogliano rimanere nell'associazione come Soci; tutti coloro che hanno operato sui  Mezzi d’Assalto della Marina Militare e tutti i Sabotatori Paracadutisti che hanno frequentato il corso di “Abilitazione Sub” presso la Scuola Incursori di COMSUBIN;

sono Soci Simpatizzanti, tutti coloro che oltre ad accettare il presente Statuto intendono partecipare alle attività associative come specificato nel presente Statuto, sia come discenti che come esperti, e siano ammessi a tale qualifica dal Consiglio Direttivo Nazionale su segnalazione di Soci;

sono Soci Fondatori coloro che hanno sottoscritto l'atto costitutivo, e coloro che hanno curato la realizzazione dell'Associazione.


        
Articolo 7

Possono diventare Soci Simpatizzanti coloro che condividendo gli scopi e le finalità dell’Associazione, ne facciano domanda scritta munita di documenti richiesti dal Consiglio Direttivo Nazionale, e siano presentati da un Socio Ordinario che ne sarà garante.

Al Socio defunto, può succedere la vedova od altro familiare di primo grado come Socio Aggregato. Nulla è dovuto ai familiari per i versamenti della quota associativa annuale effettuati dal defunto.


        
Articolo 8

L’ammissione dei Soci è deliberata dal Consiglio Direttivo Nazionale.


       
Articolo 9

E’ istituito un “Albo d’Onore” dei Soci perpetui nel quale, con deliberazione del Consiglio Direttivo Nazionale, verranno iscritti gli Incursori deceduti in servizio e per motivi di servizio, gli Incursori decorati dell’Ordine militare d’Italia, decorati di Medaglia d’Oro al Valore.


      
Articolo 10

E’ istituito un “Albo Speciale” dei benemeriti dell’Associazione nel quale, con delibera del Consiglio Direttivo Nazionale, potranno essere iscritti, su proposta dei Soci, Enti o persone che abbiano reso servizi di particolare importanza all’Associazione, favorendone il prestigio sia con la loro collaborazione, sia con contributi di alto valore o significato.

Diritti ed obblighi dei Soci


        
Articolo 11

Tutti i Soci hanno eguali diritti e doveri.


 
Articolo 12

I Soci hanno diritto di:


fregiarsi del distintivo sociale;

far uso del Basco verde o cappellino verde come segue:



  • Soci ad Honorem: a tutti quei soci che non hanno conseguito il brevetto da incursore è consentito nelle manifestazioni ufficiali calzare  il cappellino color verde con ricamato il logo dell’associazione;


  • Soci Ordinari, in occasione dei raduni o manifestazioni Ufficiali (sempre basco verde);


  • Soci Aggregati (moglie o un figlio) basco verde con distintivo di categoria Incursori;


  • Soci Aggregati: a tutti quei soci che non hanno conseguito il brevetto da incursore è consentito nelle manifestazioni ufficiali   calzare  il cappellino color verde con ricamato  il logo dell’associazione;


  • Soci Simpatizzanti: a  tutti quei quei soci che non hanno conseguito il brevetto da incursore e consentito calzare il cappellino color verde con ricamato  il logo dell’associazione;


     

partecipare alle Assemblee ordinarie e straordinarie, in conformità al presente Statuto ed al regolamento;

frequentare i locali sociali a norma del relativo regolamento;

partecipare a tutte le attività sociali con le modalità stabilite nel regolamento;

fruire in generale di tutti i vantaggi assicurati dall’A.N.A.I.M. e dei servizi da essa organizzati;

ricevere le comunicazioni dell’A.N.A.I.M. emanate dal Consiglio Direttivo Nazionale e l'eventuale periodico associativo;

soltanto i Soci ordinari hanno titolo di accedere alle cariche associative;

nei rapporti interpersonali, in ambito associativo, è incoraggiato l’uso della seconda persona singolare, il “tu”, per sottolineare l’elevatissimo spirito di corpo e cameratismo.

Articolo 13

I Soci hanno l'obbligo di:

versare la quota di iscrizione nonchè una quota annuale fissata dal Consiglio Direttivo Nazionale, in relazione al bilancio consultivo e preventivo, per il mantenimento dell’Associazione nelle sue attività di ricerca, spese sociali e di amministrazione;


comportamento esemplare, rispetto degli scopi statutari e associativi;


partecipare alle riunioni degli organi cui appartengono offrendo, ove richiesto, il proprio parere;


ogni Socio per il solo fatto di aver chiesto e ottenuto tale qualità, si intende abbia incondizionatamente accettato il presente Statuto.

Articolo 14

La qualità di socio si perde:

per recesso, accordato dal Consiglio Direttivo Nazionale su richiesta del socio;


per esclusione a causa di morosità del pagamento di una annualità della quota associativa; o a causa di mancata ottemperanza alle disposizioni del presente statuto o del regolamento;


per radiazione deliberata nei confronti dei soci che con la loro condotta possono ledere il buon nome dell'Associazione.

Titolo IV

Organi dell’Associazione

Articolo 15

Gli organi dell’Associazione sono:

l'assemblea dei soci;

il Consiglio Direttivo Nazionale (C.D.N.);

il Presidente.

Articolo 16

Le Assemblee sono Ordinarie e Straordinarie. Esse quando regolarmente costituite rappresentano la universalità dei Soci e le loro deliberazioni prese conformemente allo Statuto, sono obbligatorie per tutti i Soci, anche assenti o dissenzienti.

Articolo 17

Le Assemblee ordinarie e straordinarie sono convocate ogni qualvolta il Consiglio    Direttivo Nazionale lo reputi necessario, o quando venga inoltrata domanda scritta motivata da almeno un decimo dei soci; nel qual caso il Consiglio Direttivo Nazionale è obbligato ad indire l’assemblea al più tardi entro un mese dal ricevimento della domanda;

L’avviso di convocazione di assemblea deve essere inviato, mediante comunicazione diretta (per posta o per telefax), col Foglio Informativo a ciascun Socio almeno 15 (quindici) giorni prima di quello fissato per l’assemblea;

Nella comunicazione di convocazione devono essere indicati il giorno, l’ora e gli    argomenti posti all’ordine del giorno, nonché il giorno e l’ora della seconda convocazione, qualora andasse deserta la prima;

Tutti i Soci hanno diritto di intervenire personalmente all’Assemblea; possono farsi rappresentare, mediante delega scritta, da un altro Socio. Hanno diritto di voto nelle assemblee purché in regola con i versamenti;

Le deliberazioni dell'assemblea sono prese a maggioranza di voti con la presenza di almeno la metà degli associati; in seconda convocazione la deliberazione è valida qualunque sia il numero degli intervenuti. Le deliberazioni dell'assemblea per le modifiche dello Statuto sono prese a maggioranza di voti con la presenza di almeno la metà degli associati, sia in prima che in seconda convocazione. Per deliberare lo scioglimento dell'associazione e la devoluzione del patrimonio occorre il voto favorevole di almeno tre quarti degli associati. Nelle deliberazioni di approvazione del bilancio ed in  quelle che riguardano la loro responsabilità i Consiglieri  non hanno voto.

Articolo 18

L'Assemblea è presieduta dal Presidente del Consiglio Direttivo, in mancanza dal Vice Presidente; in mancanza di entrambi l'assemblea nomina il proprio Presidente.

Il Presidente dell'assemblea nomina un Segretario, se lo ritiene del caso, anche due scrutatori.

Spetta al Presidente dell'assemblea di constatare la regolarità delle deleghe ed in genere il diritto di intervento all'assemblea.

Delle riunioni di assemblea si redige processo verbale firmato dal Presidente e dal Segretario ed eventualmente dagli scrutatori.

Articolo 19

L’Assemblea dei Soci delibera sui seguenti argomenti che debbono venire preventivamente indicati nell’Ordine del Giorno:


relazione annuale dell’Associazione;

approvazione bilancio consuntivo e preventivo dell’Associazione;

elezione dei membri del Consiglio Direttivo Nazionale;

proposte del Consiglio Direttivo Nazionale;

modifiche statutarie;

quanto altro demandato all'assemblea dalla legge e dallo Statuto.

Articolo 20

Il Consiglio Direttivo Nazionale (C.D.N.) è composto da 5 (cinque) Consiglieri eletti dall’Assemblea dei Soci, i quali fra loro eleggeranno il Presidente e il Vice Presidente.

Articolo 21

Il Consiglio Direttivo Nazionale si riunisce quando lo crede opportuno per svolgere le pratiche associative o qualora ne riceva richiesta scritta da tre Consiglieri, specificando gli argomenti da porre nell’Ordine del Giorno. Il Consiglio è presieduto dal Presidente, in sua assenza dal Vice e in caso di assenza di entrambi dal più anziano di età. Il Consiglio Direttivo Nazionale è regolarmente costituito con la presenza di tre Consiglieri. Il Consiglio delibera validamente con la stessa maggioranza.

Articolo 22

Il Consiglio Direttivo Nazionale ha tutti i poteri di gestione e di amministrazione ordinaria e straordinaria; detta le direttive generali per lo svolgimento della vita sociale; propone, attua e regola le manifestazioni a carattere nazionale e provvede al normale funzionamento dell’Associazione; procede alla compilazione dei bilanci consuntivo e preventivo ed alla loro presentazione in assemblea.

Articolo 23

Rappresentanza legale dell’Associazione. Il Presidente, o in caso di sua assenza o impedimento il Vice Presidente, ha la rappresentanza legale dell’Associazione nei confronti dei terzi ed in giudizio.

Articolo 24

Il Presidente è il rappresentante ufficiale dell’Associazione. Assegna gli incarichi ai Consiglieri eletti. Nomina il Tesoriere incaricato della gestione contabile - finanziaria ed il Segretario. Cura i rapporti con le Autorità Militari e Civili. Esercita il potere di vigilanza sugli organi associativi per il rispetto delle norme. A lui spetta la firma di ogni atto dell’Associazione. Risponde del suo operato al Consiglio Direttivo Nazionale.

Articolo 25

Il Vice Presidente coadiuva il Presidente nell’espletamento dei suoi compiti. Sviluppa progetti particolari e svolge le mansioni connesse con i compiti affidatigli dal Presidente, identificabili nella supervisione e coordinamento delle attività associative sia di carattere disciplinare che amministrative. Opera su direttive del Presidente ovvero d’iniziativa con dovere di relazione al Presidente medesimo. Sostituisce il Presidente a tutti gli effetti in caso di mancanza, impedimento, dimissioni.

Articolo 26

Il Segretario Nazionale è il coordinatore responsabile della Presidenza Nazionale, cui fanno capo organi e cariche Nazionali, coadiuva il Presidente ed il Vice Presidente, attua le direttive e li surroga in caso di assenza o impedimento (ad eccezione che nella rappresentanza). Cura l’Associazione e la sua organizzazione. Cura: le riunioni del Consiglio Direttivo Nazionale e dell’Assemblea e ne verbalizza i lavori, la tenuta dell’archivio e delle richieste varie ad Enti ed Autorità. Esegue le formalità conseguenti alle delibere di modifica dello Statuto e del Regolamento. Con l’approvazione del Presidente dispone di collaboratori.

Articolo 27

Revisione dei conti.
Qualora prevista dalla legge, la revisione della gestione e la vigilanza saranno affidate ad un Consigliere eletto dall'assemblea.

Articolo 28

Cariche elettive politico-amministrative e cariche associative (Presidente, Consiglieri) sono incompatibili. La candidatura a cariche politico-amministrative comporta, per il Socio che riveste cariche associative di cui sopra, la contestuale decadenza della carica rivestita. Il socio che ricopre cariche politico-amministrative deve preliminarmente rassegnare le dimissioni dalle stesse per poter candidarsi alle cariche associative.

Articolo 29

Le cariche sociali hanno la durata di tre anni (salvo riconferma).

Articolo 30

Tutte le cariche sociali sono gratuite.

Titolo V

Patrimonio - Disposizioni amministrative

Articolo 31

Il patrimonio dell'Associazione è composto da:


beni mobili o immobili che diverranno di proprietà dell'associazione;

eventuali lasciti, donazioni;

eventuali contributi di enti territoriali o statali, o di privati;

quote associative;

qualsiasi altra entrata che concorra ad incrementare l'attivo sociale.

Le disponibilità finanziarie dell’Associazione devono essere depositate in uno o più istituti bancari o postali scelti dal Consiglio Direttivo Nazionale. Per il prelevamento occorre la firma congiunta del Presidente e di un Consigliere.

L’A.N.A.I.M. consegue gli scopi di cui all’Art.4 del presente Statuto mediante l’opera e l’apporto dei propri iscritti e amici, utilizzando i proventi derivanti dalle quote associative, dalle attività, in particolare didattiche a terzi, dal proprio patrimonio sociale, nonché mediante acquisizione di eventuali contributi da parte dello Stato, Enti e privati.

La quota sociale (d'iscrizione e annuale) sarà determinata dal Consiglio Direttivo Nazionale con effetto per l’anno sociale successivo a quello del suo svolgimento.

Articolo 32

Anno sociale

L’esercizio finanziario dell’Associazione ha inizio il 1° gennaio e si chiude il 31 dicembre di ogni anno. Entro il mese di febbraio di ogni anno sarà compilato il bilancio consuntivo ed il bilancio preventivo. L'approvazione avverrà entro il 30 aprile di ogni anno.

Articolo 33

E' vietato distribuire anche in modo indiretto, utili o avanzi di gestione nonché fondi e riserve durante la vita dell'associazione, salvo che la destinazione o la distribuzione non siano imposte dalla legge.
In caso di scioglimento dell’Associazione, i residui attivi ed eventuali beni non potranno essere divisi fra i Soci ma dovranno essere devoluti a Enti che perseguono finalità analoghe a quelle dell'Associazione, o altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale o affini di pubblica utilità, sentito l'organismo di controllo di cui all'art.3 co.190 della Legge 23 dicembre 1996 n.662 e salvo diversa destinazione imposta dalla legge.

Titolo VI

Disposizioni disciplinari e finali

Articolo 34

I provvedimenti disciplinari sono deliberati dall'Assemblea dei Soci.

Articolo 35

Clausola compromissoria

Ogni lite per ragioni di natura associativa tra singoli Soci, che non rientri nella competenza disciplinare degli organi statutari, viene risolta e compromessa in Arbitri amichevoli compositori che costituiti in Collegio, decidono secondo equità e definitivamente, con lodo anche irrituale, perché così convenuto ed accettato. Il Consiglio Arbitrale formato da tre Arbitri Soci, due dei quali nominati dalle Parti in litigio, uno per ognuna, e il terzo, con funzioni di Presidente, nominato dal Consiglio Direttivo Nazionale.

Articolo 36

L’applicazione dei provvedimenti disciplinari prevista dovrà essere preceduta dalla contestazione degli addebiti dal Consiglio Direttivo Nazionale agli interessati.

Titolo VII

Emblemi e distintivi

Articolo 37

L’emblema ufficiale dell’Associazione è il “LABARO”, conforme al modello di cui all’Allegato “B” dell'atto costitutivo;

Il distintivo ufficiale di Socio dell’Associazione è quello conforme al modello in allegato “C” dell'atto costitutivo.


L’emblema è riportato su tutti i documenti associativi. Forma e dimensioni sono specificati negli allegati suddetti;


La riproduzione del distintivo da cedere a titolo oneroso è consentita solo all’A.N.A.I.M..

Titolo VIII

Disposizioni generali

Articolo 38

Il Giornale ufficiale dell’Associazione è “IL ……MAIALE”; il Consiglio Direttivo Nazionale provvederà alla nomina del Redattore responsabile. Tale pubblicazione sarà edita su carta.

Il Redattore, sotto la direzione del Presidente del Consiglio Direttivo Nazionale, ne cura la stesura, la stampa e l'invio ai soci.

I fondi destinati allo scopo sono stanziati nel bilancio di previsione.

Articolo 39

Il raduno nazionale si terrà:


ogni due anni al Varignano, come da accordi con il COMSUBIN;

nell'anno in cui non si svolgerà al Varignano, potrà svolgersi in località, epoca e con programma da concordare con il Consiglio Direttivo Nazionale su richiesta di almeno 50 (cinquanta) Soci.

Articolo 40

Scioglimento dell’Associazione

Il Consiglio Direttivo Nazionale, qualora constati l’impossibilità di conseguire gli scopi sociali, convoca una Assemblea per proporre l’eventuale scioglimento dell’Associazione e la seguente devoluzione del patrimonio sociale.

Articolo 41

Tessere

Le tessere sociali di modello unico sono emesse dalla Presidenza Nazionale. A cura del Segretario saranno consegnate/inviate al Socio dopo la registrazione sul registro Soci ad avvenuto versamento della quota sociale di iscrizione. Per il rinnovo annuale dopo il versamento della quota annuale, sarà inviato un bollino di convalida.

Articolo 42

Regolamento

La compilazione del Regolamento per la esecuzione del presente Statuto è demandata al Consiglio Direttivo Nazionale che deve compilarlo entro il termine massimo di un anno dall’approvazione dello Statuto.

Articolo 43

Per tutto quanto non previsto dal presente Statuto si fa riferimento alle disposizioni del  Codice Civile o a leggi speciali in materia.

Firmato:

Franco Cosi, Pio Piattelli

Giovanni Poltronieri, Emanuele Ciccarese

Giuseppe Fersino, Concetta Priore notaio

============


                                                             
ALLEGATO "B"

VESSILLO NAZIONALE  (LABARO)

Il vessillo Nazionale è il simbolo dell’Associazione e la rappresenta nel suo complesso e nella sua unità ideale.

E’costituito da un drappo di velluto setato verde con al centro ricamato il distintivo dell’Associazione, a sinistra il distintivo dei Mezzi d’Assalto, e a destra il distintivo del Comsubin, con le scritte sempre ricamate:

-   ASSOCIAZIONE NAZIONALE ARDITI INCURSORI MARINA

-   E FLUCTIBUS IRRUIT IN HOSTEM

Angoli inferiori lato sinistro il distintivo dei Mezzi d’Assalto, lato destro il distintivo di Comsubin.

Bordi con frange dorate nei tre lati.

E’inferto su un’asta metallica cromata, sormontata da un puntale a goccia. Il Vessillo è presente di massima, a tutte le cerimonie in cui sia presente la rappresentanza del C.D.N.
Misure 100x120. 

ALLEGATO "C"

DISTINTIVO SOCIALE


E’ costituito da un stemma di metallo dorato e smaltato. ( spilla per occhiello giacca).

NORME ATTUATIVE

TITOLO I

FINALITA’ E GENERALITA’


 
Articolo 1 - Sede

L’ Associazione Nazionale Arditi Incursori Marina  (A.N.A.I.M.) ha la sede legale  a  La Spezia inGalleria Oldoini n°3, piano 4°, interno 11.

Articolo 2 – Scopi

L’Associazione che riunisce tutti gli Incursori e i Sabotatori Paracadutisti che hanno conseguito il brevetto di “Incursore” al COMSUBIN, è apartitica, apolitica, aconfessionale e senza fine di lucro anche indiretto, e si propone i seguenti scopi, per il cui conseguimento si avvale in modo determinante e prevalente delle prestazioni personali, volontarie e gratuite dei propri associati:

tenere vive e trasmettere le tradizioni degli Incursori della Marina Militare e delle specialità di origine dei “Mezzi d’Assalto della Marina Militare”, difenderne le caratteristiche, illustrarne le glorie e le gesta;

rafforzare tra gli Incursori di qualsiasi grado e condizione i vincoli di fratellanza nati dall’adempimento del comune dovere verso la Patria e curarne, entro i limiti di competenza, gli interessi e l’assistenza;

favorire i rapporti con i Reparti e con i Brevettati in servizio attivo;

promuovere e favorire lo studio dei problemi del mare, della subacquea e del rispetto dell’ambiente naturale, anche ai fini della formazione spirituale e intellettuale delle nuove generazioni;

concorrere, quale Associazione di volontariato, al conseguimento dei fini dello Stato e delle pubbliche Amministrazioni in materia di protezione civile in occasione di catastrofi e calamità naturali, (strutture ed organici permettendo).


 
 
Articolo 3 – l'Associazione

L’Associazione Nazionale Arditi Incursori Marina (A.N.A.I.M.) si costituisce per libera unione.


è aperta,  perché vi si possono iscrivere non solo coloro che vi hanno prestato o prestano servizio come Operatori incursori, ma anche coloro che, dimostrando particolare attaccamento alla storia dei  Mezzi d'Assalto della Marina Militare ed alla  Categoria Incursori e di conseguenza desiderano farne parte;

è volontaria nel presupposto che a coloro che vi aderiscono è richiesto il consapevole impegno di operare in accordo e nel rispetto dei principi e delle norme indicati nello Statuto;

è indipendente e apolitica, nel senso che non è soggetta ad alcun vincolo di carattere politico, pur richiamandosi alla stretta osservanza delle leggi dello Stato;

Apoliticità dell’A.N.A.I.M.: L'Associazione Nazionale Arditi Incursori Marina  è apolitica e apartitica; non partecipa e non sostiene alcun attivismo politico.
L'A.N.A.I.M. rispetta la piena libertà di pensiero e di azione dei Soci, purché non in contrasto con le leggi dello Stato e dell'onore. L'Associazione impegna ogni iscritto a non coinvolgere l’Associazione nell’attività d'alcun partito politico e a non portare nell’Associazione le posizioni o la propaganda di esso. Le manifestazioni dell’A.N.A.I.M. non devono, conseguentemente, in nessun caso, essere strumentalizzate a fini politici. Il Socio componente del Direttivo  A.N.A.I.M  che si candida alle elezioni politiche o amministrative è automaticamente sospeso, per la durata del periodo elettorale, dalla carica ricoperta. Nel caso d’elezione egli dovrà dare le dimissioni dalla carica sociale rivestita.

TITOLO II

INSEGNE – TESSERE – DISTINTIVI CONTRASSEGNI

Articolo 4 - Vessillo Nazionale

Il Vessillo Nazionale è presente, di massima, alle cerimonie ufficiali di particolare rilievo. (allegato Alfa)

Articolo 5 - Tessera – Distintivi e contrassegni

Tessere: la tessera Sociale è un documento di riconoscimento valido in seno all’Associazione; è rilasciata ai  Soci dal C.D.N. ed è conforme al modello riportato (Allegato Bravo). La tessera deve essere munita della fotografia del Socio, le generalità, la firma del Presidente. Il rinnovo annuale della tessera, implica il versamento della quota associativa (Statuto Art. 13) e viene eseguito con l’applicazione di un bollino con l’indicazione dell’anno. In caso di perdita di qualità di socio (Statuto Art. 14)  la tessera deve essere restituita al C.D.N.. A cura della Presidenza Nazionale sono inoltre rilasciate “tessere per le cariche sociali”ai Soci che rivestono in seno all’Associazione una delle seguenti cariche:


  • Presidente Nazionale
  • Vice presidente Nazionale
  • Segretario Nazionale
  • Consiglieri Nazionali


Per i Soci che rivestono cariche elettive sono previsti ”Distintivi di carica” riproducenti il distintivo sociale con le seguenti indicazioni nella parte inferiore, per le cariche sociali nazionali:

  • lettere P. N. – Presidente Nazionale
  • lettere V. P. N. – Vice Presidente Nazionale
  • lettere S. N. – Segretario Nazionale
  • lettere C. N. – Consigliere Nazionale

Distintivi, Contrassegni: Tutti i Soci devono dotarsi dei seguenti contrassegni che caratterizzano la divisa sociale:


  1. Basco. E’ di panno color verde, con applicato nella parte laterale sinistra il distintivo da Incursore. (Allegato Charlie). Sono tenuti ad indossarlo solo i Soci Ordinari  ed i Soci ad Honorem provenienti  dai Mezzi d'Assalto della Marina Militare;

  2. Berretto. E' di cotone color verde con il logo A.N.A.I.M. riportato frontalmente, sono tenuti ad indossarlo  tutti i Soci  ad Honorem non provenienti dalla categoria Incursori; Aggregati e Simpatizzanti (Allegato Delta);

  3. Cravatta Ordinanza. E' di seta color verde scuro con il distintivo associativo al centro, sono tenuti ad indossarla  tutti i Soci ( Allegato Eco);

  4. Spilla per giacca.  Tutti i Soci sono tenuti  ad applicarla sul lato Sinistro del bavero della giacca. (Allegato Foxtrot);

  5. Foulard.  Ha come sfondo i colore Verde contornato da due righe di colore bianco, con 4 stelle bianche  posizionate ai quattro angoli . Sul lato principale è riportato il Logo dell'Associazione, su quello secondario sono riportate 32 ancore, a ricordo delle Medaglie d'oro  conquistate dagli Operatori dei Mezzi d'Assalto. Sono tenuti ad indossarlo nelle manifestazioni Ufficiali i Soci aggregati femminili e le Patronesse. (Allegato Golf)


   
I distintivi e contrassegni sopraccitati, sono portati con normale abito civile (che nelle manifestazioni ufficiali per motivi d’uniformità deve essere possibilmente con giacca scura) e cravatta. Tutti i distintivi sociali e contrassegni dell’A.N.A.I.M. vengono forniti all’atto dell’iscrizione. In caso di smarrimento verranno reintegrati a pagamento, a cura del CDN su richiesta dell’interessato.


 
TITOLO III

CATEGORIE  DI SOCI - ISCRIZIONI

Articolo 6 - Soci

Possono far parte dell’Associazione, tutti gli Incursori in servizio e in Quiescenza, i Sabotatori Paracadutisti i quali abbiano conseguito  al  COMSUBIN il brevetto da Incursore;  tutti coloro che hanno operato sui Mezzi d’Assalto della Marina Militare, e tutti i cittadini italiani che condividono gli scopi e le finalità dell’Associazione, che accettino le formalità e lo Statuto.
Le categorie dei Soci sono:


  • Soci ad Honorem
  • Soci Ordinari
  • Soci Aggregati
  • Soci Simpatizzanti


 
Articolo 7 - Iscrizioni

Per l’ammissione all’Associazione in qualità di Socio (Honorem – Ordinario – Aggregato – Simpatizzante) deve essere presentata domanda scritta al  C.D.N.


Soci ad Honorem sono:

gli ex appartenenti ai “Mezzi d’Assalto della Marina Militare” decorati al Valor Militare e al Valor Civile, (Statuto Art. 6. comma a);

possono essere proposti a soci ad Honorem tutti quei personaggi  che hanno svolto o svolgono  un’attività di particolare rilevanza  a favore degli ideali e degli scopi dell’Associazione  e del Gruppo Incursori; viene attribuita dal C.D.N. (previo loro consenso); se necessario con richiesta di documenti utili per l’istruzione della pratica.

La tessera di Socio ad Honorem comporta l’iscrizione gratuita a vita all’A.N.A.I.M.- in caso di decesso può subentrare un famigliare di primo grado; il quale diverrà Socio Aggregato, è esente dal versamento per l’iscrizione, al rinnovo della tessera dovrà versare la quota sociale annuale.

Soci Ordinari sono tutti gli Incursori e Sabotatori Paracadutisti brevettati “INCURSORI” al COMSUBIN;

Soci Aggregati sono  le vedove o familiari di Incursori che, dopo la morte del Titolare, vogliano rimanere nell’associazione come Soci; tutti coloro che hanno operato sui Mezzi d’Assalto della Marina Militare e tutti i Sabotatori Paracadutisti che hanno frequentato il corso di “Abilitazione Sub” presso la Scuola Incursori di COMSUBIN;

Soci Simpatizzanti (uomini – donne): qualsiasi cittadino Italiano, può essere iscritto all’Associazione come Socio Simpatizzante, purché possegga i requisiti di onorabilità e moralità, ed abbia dato dimostrazione di particolare attaccamento alla  Categoria Arditi Incursori. Alla domanda d’iscrizione deve essere apposta in calce una dichiarazione firmata da un Socio Ordinario che ne sarà garante. I Soci Aggregati/Simpatizzanti di sesso femminile, possederanno il titolo di  “PATRONESSE”.

A farne  parte sono indicate le Signore che si distinguono per simpatia verso l’Associazione e che spontaneamente o invitate collaborano con il C.D.N. per le promozioni, per le attività assistenziali e per tutte quelle manifestazioni nelle quali la loro opera possa essere utile, in aderenza alle direttive del  C.D.N.. Possono eleggere  al loro interno  una Coordinatrice per i rapporti con il Direttivo e resta in carica come il consiglio. Per le “Patronesse” la quota d’iscrizione è pari alla Quota Sociale dell’anno in corso.

Per l’ammissione all’Associazione in qualità di Socio:

Ordinario – devono compilare un modulo di adesione (Allegato Hotel) corredata da una fotografia formato tessera, versare la quota d’iscrizione.


AggregatoSimpatizzante (Allegato India): devono fare domanda con apposito modulo corredandola di:


  • una fotografia formato tessera
  • copia del documento matricolare (qualora in possesso);
  • copia del foglio di Congedo (qualora in possesso);
  • piccolo curriculum vitae

All'orchè il CDN esprime parere favorevole , sarà cura della Segreteria avvisare il neo Socio inviandogli la documentazione prevista (C/C postale prestampato per il versamento della quota d’iscrizione). Pervenuto l’avviso di versamento, la Segreteria invierà al neo Socio il corredo previsto.

Articolo 8 - Riconoscenze di Benemerenza

La nomina di Benemerito vuole essere un riconoscimento ad un Socio (facente parte di una delle categorie sopra riportate Art.6 dello Statuto) su un’attività svolta in maniera continuativa e consistente o anche specifica, di particolare rilevanza  a favore degli ideali e degli scopi del Gruppo Incursori o dell’Associazione.

Tale riconoscimento è concesso direttamente dal C.D.N. e consiste:


  • consegna da parte del Presidente di un “Diploma di Benemerenza”;
  • iscrizione nell’apposito albo.

Il titolo di Socio Benemerito è riconosciuto dal CDN direttamente o su proposta di almeno 5 soci.

La proposta deve essere inoltrata al C.D.N. , che dovrà esprimere il proprio parere in merito. Nel caso di accoglienza della proposta provvederà all’espletamento della pratica.

Un particolare “Attestato di Benemerenza” per Fedeltà all’Associazione, viene conferito dal C.D.N. ai Soci che risultino iscritti senza interruzione da oltre 20 anni.


 
TITOLO IV

DOVERI/DIRITTI

Articolo 9 – DOVERI/DIRITTI

Il tesseramento si conclude di massima entro il mese di febbraio;


I nuovi Soci iscritti dal 1 novembre al 31 dicembre  dell'anno in corso  in quello successivo non sono tenuti a versare la quota associativa;


I Soci regolarmente iscritti al 31 dicembre dell’anno precedente che non provvedono a versare entro la fine di febbraio la quota associativa annuale sono considerati “ritardatari”;


Dopo il 30 giugno i Soci ritardatari vengono dichiarati morosi dal C.D.N., in quanto tali, a cura della Segreteria gli verrà inviata una lettera invitando il Socio a regolarizzare la sua posizione;


In caso di rinuncia il Socio deve inviare le sue dimissioni allegando la   tessera Sociale;


La mancata osservanza da parte di un Socio dello Statuto e relativo Regolamento, nonché delle deliberazioni del C.D.N. può comportare l’applicazione nei suo confronti di sanzioni disciplinari previste dall’Art. 14 dello Statuto;


L’esplicita affermazione che l’Associazione non ha fini di lucro sottintende per tutti i Soci il divieto di promuovere o gestire qualsiasi attività a nome dell'Associazione che comporti benefici personali di natura materiale;


Ad ogni singolo Socio e’ vietato  avanzare richieste direttamente ad autorità Istituzionale Centrale dello Stato sia Civile, sia Militare, per ottenere il consenso per la risoluzione di problemi connessi con l’attività associativa dell’A.N.A.I.M. senza aver ottenuto il preventivo consenso del  Presidente;


La gerarchia sociale sì base sulla carica rivestita nell’Associazione e non sul grado militare raggiunto in servizio;


La qualità di socio si perde per dimissioni, per espulsione, per morosità negli obblighi contributivi;


Il titolo di riconoscimento della qualità di Socio è costituito dalla tessera sociale , aggiornata come previsto dall’Art. 41. La tessera di Socio consente di partecipare all’attività associativa nell’osservanza delle disposizioni;


Tutti i Soci, ad esclusione degli Honorem e del Presidente Onorario, sono tenuti al pagamento dell'annuale  quota sociale;


L’ammontare della quota sociale annua viene stabilita dal Consiglio Direttivo in relazione all’andamento della gestione economica.


 
TITOLO V

ORGANI DELL’ASSOCIAZIONE – CARICHE SOCIALI


 
Articolo 10 - Organi dell’Associazione

Gli organi dell’Associazione sono:


  • l’assemblea dei Soci
  • il Consiglio Direttivo Nazionale
  • il Presidente


 
Articolo 11 - Organi e Cariche Sociali

Le cariche elettive a carattere Nazionale sono i Consiglieri (cinque).

I Consiglieri nominano il Presidente Nazionale.

Il Presidente Nazionale, sentita la disponibilità e il parere dei Consiglieri assegna le seguenti cariche:


  • Vice Presidente Nazionale
  • Segretario Nazionale
  • Consiglieri Nazionali

Qualora prevista dalla legge, la revisione/controllo della gestione contabile sarà affidato ad uno o più Consiglieri eletti dall’assemblea, esterni al C.D.N. senza diritto di voto. Tali incarichi hanno la durata di anni tre e i rispettivi titolari possono essere rieletti (art. 29 dello Statuto).  In caso di dimissioni di un Consigliere gli subentra l’A.I. eletto in ordine decrescente.

Articolo 12 - Durata delle Cariche Sociali

Le cariche sociali hanno la durata di anni tre (3).

Articolo 13 - Cessazione da Carica Sociale

Per rinuncia volontaria, o siano venute a mancare le caratteristiche di onorabilità e morali richiesti (Art. 36 dello Statuto).

Articolo 14 - Presidente Onorario Nazionale

Il  conferimento del titolo, previa accettazione da parte dell’interessato, è deliberato dal Consiglio Direttivo Nazionale di iniziativa per proposta del Presidente Nazionale.
Il Presidente Onorario Nazionale conserva il titolo a vita (salvo rinuncia volontaria) e non interferisce con le attività del C.D.N. e dei seguenti collaboratori.

Articolo 15 - Presidente Nazionale

Il Presidente è il rappresentante ufficiale dell’Associazione. Assegna gli incarichi ai Consiglieri eletti. Nomina il Tesoriere incaricato della gestione contabile - finanziaria ed il Segretario. Cura i rapporti con le Autorità Militari e Civili. Esercita il potere di vigilanza sugli organi associativi per il rispetto delle norme. A lui spetta la firma di ogni atto dell’Associazione. Risponde del suo operato al Consiglio Direttivo Nazionale.

Oltre ai compiti di istituto, il Presidente Nazionale si può avvalere, per  l’amministrazione  dell’Associazione, delle seguenti cariche della presidenza:


  1. Addetto alla Segreteria Generale
  2. Addetto al Servizio Amministrativo
  3. Addetto all’Ufficio Stampa, Documentazione  
  4. Addetto Propaganda e Manifestazioni

I seguenti registri e documenti sono tenuti presso la Sede :

Ufficio segreteria Generale


  • Protocollo
  • Archivio
  • Verbali assemblee nazionali
  • Verbali del C.D.N
  • Albo dei Soci

Ufficio Servizio Amministrativo


  • Raccolta bilanci mensile  ed annuali
  • Registro delle entrate/uscite
  • Inventario materiali dell’Associazione

Ufficio Stampa Documentazione e Propaganda


  • Raccolta documenti inerenti alla pubblicazione del Foglio Informativo
  • Raccolta documenti e materiali di propaganda.

Articolo 16 - Vice Presidente Nazionale

Il Vice Presidente coadiuva il Presidente nell’espletamento dei suoi compiti. Sviluppa progetti particolari e svolge le mansioni connesse con i compiti affidatigli dal Presidente, identificabili nella supervisione e coordinamento delle attività associative sia di carattere disciplinare che amministrative. Opera su direttive del Presidente ovvero d’iniziativa con dovere di relazione al Presidente medesimo. Sostituisce il Presidente a tutti gli effetti in caso di mancanza, impedimento, dimissioni.

Articolo 17 - Segretario Nazionale

Il Segretario Nazionale è il coordinatore responsabile della Presidenza Nazionale, cui fanno capo organi e cariche Nazionali, coadiuva il Presidente ed il Vice Presidente, attua le direttive e li surroga in caso di assenza o impedimento (ad eccezione che nella rappresentanza). Cura l’Associazione e la sua organizzazione. Cura: le riunioni del Consiglio Direttivo Nazionale e dell’Assemblea e ne verbalizza i lavori, la tenuta dell’archivio e delle richieste varie ad Enti ed Autorità. Esegue le formalità conseguenti alle delibere di modifica dello Statuto e del Regolamento. Con l’approvazione del Presidente dispone di collaboratori.

Articolo 18 - Cambio di Consigliere

In caso di dimissioni o di cessazione dalla carica  prima del termine del mandato triennale. Il C.D.N. alla prima riunione provvederà a ricoprire il posto vacante con altro Consigliere eletto dall’Assemblea sei Soci in ordine decrescente.


 
 
TITOLO VI

ELEZIONI

Articolo 19  Elezioni

Solo i Soci Ordinari possono candidarsi alle Cariche Sociali.

Tutti hanno diritto di voto per l’elezione dei cinque (5) Consiglieri Nazionali costituenti il C.D.N., ogni Socio può porre fino a cinque preferenze sulla scheda elettorale. (SCHEDA ELETTORALE Allegato Juliet).

Le votazioni saranno fatte esclusivamente con l’invio a mezzo  posta della scheda elettorale con i nomi dei candidati. Il timbro postale avrà valore per stabilire la validità del voto, che dovrà pervenire entro e non oltre la data stabilita dal C.D.N., oppure, con altro mezzo di comunicazione; lo spoglio delle schede avverrà durante l’assemblea Generale dei Soci, il Presidente provvederà ad assegnare l’incarico dello spoglio ad una commissione di 2/4 Soci presenti all’assemblea coadiuvati dal C.D.N. (allegati:  Kilo – Lima – Mike).

Di norma, le elezioni devono essere effettuate entro 30 giorni prima della scadenza dei mandati. I soci eletti si affiancano ai cedenti per circa 30 giorni successivi alle elezioni e subentrano ad essi soltanto alla reale scadenza del mandato. Durante il periodo di affiancamento restano in funzione a tutti gli effetti i titolari cedenti delle varie cariche. In questo periodo si svolgono solo pratiche di ordinaria amministrazione.

Si possono candidare tutti i Soci “Ordinari” in regola con l'iscrizione annuale. Le candidature a Consigliere Nazionale del CDN , pena invalidazione, devono essere presentate, e accompagnate da una dichiarazione di accettazione da parte del candidato.

I componenti del Consiglio Direttivo Nazionale eletto, causa la loro settimanale  disponibilità a riunioni di ordinaria convocazione  devono essere domiciliati preferibilmente a La Spezia o in province limitrofe.


Articolo 20 – Assemblea Generale dei Soci

L'Assemblea è composta da tutti i Soci in regola con l’iscrizione annuale.

Viene convocata ogni anno, entro il mese  di settembre. Può essere convocata in qualsiasi momento per iniziativa del C.D.N., o su richiesta di un numero di Soci che rappresentano almeno un decimo di quelli aventi diritto al voto.

L’avviso di convocazione, corredata dell’Ordine del Giorno con l'indicazione degli argomenti da trattare, deve essere comunicata ai Soci tramite posta almeno quindici giorni prima.

Articolo 21 - Referendum

Per la soluzione dei quesiti di importanza rilevante , il C.D.N. si può avvalere del parere dei Soci inviando un'apposita scheda con riportato l'argomento oggetto del referendum. Il Socio  deve  compilare la scheda indicando il proprio parere  e farla pervenire  al C.D.N. entro i termini fissati, a mezzo Raccomandata A/R FAX o altro mezzo di comunicazione , Il C.D.N. si riunirà procedendo allo spoglio, e redigerà un verbale dei risultati del referendum.

 

TITOLO VII

RADUNO – SANZIONI – ONORANZE FUNEBRI

Articolo 22 - Raduno Nazionale

Pur rispettando la tradizionale alternanza dei raduni a COMSUBIN degli Incursori e dei Subacquei , per l’anno in cui il raduno è di competenza dei Subacquei, è possibile valutare la possibilità di organizzare un raduno anche in altro luogo  differente  a quello  abituale.

Su richiesta di almeno 5 (cinque) Soci, epoca e programma da concordare con il Consiglio Direttivo Nazionale.

L’organizzazione del Raduno farà comunque sempre capo al C.D.N. per la parte generale, amministrativa, operativa e di dettaglio; per l’aspetto logistico (alberghi  ristorante) nella città prescelta per il raduno se ne farà carico un comitato di Incursori residenti, i quali agiranno sempre in  armonia con il C.D.N..


 
Articolo 23 – Sanzioni

Le possibili sanzioni a carico di un Socio sono:

Espulsione: per infrazioni particolarmente gravi, e morosità;


Revoca della Carica: per gravi mancanze commesse nell’adempimento delle mansioni attinenti alla carica sociale ricoperta. Per ogni delibera di sanzione disciplinare deve essere redatto un apposito verbale (Allegati: Novembre – Oscar – Papa – Quebec) che deve risultare:


  • gli estremi della Raccomandata A/R inviata al Socio per invitarlo a presentarsi davanti al D.N., gli addebiti mossi, le eventuali giustificazioni addotte dal Socio;
  • Inviando allo stesso comunicazione della segnalazione, l’eventuale rifiuto a presentarsi l’ingiustificata assenza, il C.D.N. è autorizzato a procedere nei suoi confronti;
  • Per i Soci che rivestono una carica sociale, la competenza ad avanzare proposte di sanzioni e   riservata al Presidente.


 
Articolo 24 - Onoranze
 
Visti i tempi legali a disposizione tra il decesso e le esequie del defunto, la richiesta dei famigliari o Soci di partecipazione alle celebrazioni  deve pervenire all’A.N.A.I.M. in tempo utile possibilmente entro le ventiquattro ore che precedono le onoranze, in modo da poter organizzare in tempi rapidi una rappresentanza  di Soci, in divisa d’ordinanza (basco verde, cravatta  e distintivo) a presenziare alla cerimonia  con LABARO o Bandiera  dell’Associazione,  Bandiera tricolore con repubbliche marinare, drappo copri bara, sciabola, cuscino con decorazioni e lettura della preghiera del marinaio.

Per le cerimonie funebri a La Spezia e Provincia il C.D.N. devolverà  la quota impegnata per il cuscino di fiori all’Istituto Andrea Doria, mentre per le cerimonie fuori Provincia farà pervenire alla Famiglia un telegramma e un cuscino floreale con contrassegni dell’A.N.A.I.M..

Dette onoranze sono riservate a tutti i Soci.

N.B.   Le eccezioni saranno valutate di volta in volta dal C.D.N.


 
TITOLO VIII

ORDINAMENTO AMMINISTRATIVO

Articolo 25 - Proventi

Quota associativa annuale, eventuali donazioni da parte di Soci o di persone estranee all’Associazione, le offerte relative alla rifusione spese gadget, costituisco bene comune dell’Associazione.

Articolo 26 - Gestione

Il patrimonio dell’Associazione è amministrato dal C.D.N.

Ogni anno il Consigliere addetto alla contabilità deve compilare i bilanci consuntivi, visionati ed approvati dal Presidente e dal Revisore Contabile. Il C.D.N. elaborerà il preventivo di spesa per l’anno successivo. I verbali saranno conservati in apposita raccolta da tenere a disposizioni per eventuali controlli.

Articolo 27 - Organizzazione Amministrativa 

L’organizzazione Amministrativa degli organi sociali è riportata, nei rispettivi precedenti articoli che riguardano le cariche sociali di ogni singolo organo.

Tutta la documentazione delle attività sociali deve essere conservata in archivio.

Articolo 28 - Rimborso spese documentate

L'Associazione nell'espletare i suoi compiti istituzionali  quali partecipazioni (su invito) a manifestazioni promosse da organismi  militari, civili o Associazioni d'Arma, è tenuta al rimborso  delle spese sostenute, quali: autostrada; carburante; ed eventuali altre spese connesse.

Articolo 29 - Norme transitorie e finali

Il presente regolamento di attuazione deriva dallo STATUTO.

Eventuali situazioni particolari non comprese in questo regolamento saranno valutate dal C.D.N.  all’occorrenza.