Dal Comitato Raduni all’ANAIM

Come si trasforma il Comitato Raduni in Associazione Nazionale Arditi Incursori Marina

A più di 30 anni dalla costituzione del Gruppo Incursori, o meglio  della sua ricostituzione,  tredici Operatori Incursori,  in  maggioranza  in quiescenza, decisero di riunirsi per  stabilire delle regole  aventi quale scopo principale di:

  • riunirsi al Varignano con cadenza annuale, possibilmente nell'anniversario della fondazione del  Gruppo Incursori;
  • tenere vive e tramandare le tradizioni degli Incursori della Marina Militare e della specialità di origine "Mezzi d'Assalto", difendendone le peculiarità ed illustrandone la gloria e le gesta;
  • rafforzare,  tra gli Incursori in quiescenza, di qualsiasi grado e condizione, i vincoli di fratellanza nati e sviluppati nell'adempimento del comune senso del  dovere, assolto in Marina verso la Patria; curarne entro i limiti della possibile competenza interessi ed assistenza;
  • mantenere e favorire i rapporti con la Marina, con i Reparti similari e gli  Incursori in servizio attivo.

Era l'inizio della primavera del 1982. Il  luogo dove avvenne questa  speciale riunione era una bella cittadina della riviera di levante  chiamata Chiavari. Suggeritore e promotore di questo primo  mini raduno fu Giuseppe  Tavoni, 2° Corso Incursori.

Nel 1983 il dispositivo organizzativo assunse il nome di "Comitato Raduni" e prese forma secondo le regole decretate l'anno precedente. A Tavoni si aggiunsero Aniello Sperandeo e Lidio Terranova, ma presto il numero dei partecipanti da tredici  salì rapidamente a qualche decina di unità; il luogo del raduno non poteva che essere Le Grazie, ormai divenuta terra natale del Gruppo Incursori.

L'anno seguente (1984), ottenuti finalmente i necessari permessi,  il raduno per la prima volta si svolse al Varignano con una novità importantissima: l'attiva entusiastica partecipazione di tutti gli  Operatori  in servizio attivo.  Per i  non più in servizio fu un tuffo nel passato, una esplosione di emozioni che nella maggioranza dei "vecchi" Incursori si manifestò  con occhi lucidi e abbracci infiniti.

Negli anni che seguirono le manifestazioni non si discostarono  di molto  dalle precedenti; alla guida del Comitato Raduni, via via, si alternarono Uomini che hanno fatto la storia del Gruppo; per anni l'ammiraglio Natale Proto ne diresse e suggerì le azioni future:  Adriano Cappon, del 1° Corso, Giovanni Libardo, del 9° Corso, si avvicendarono  con passione  ai componenti del Comitato dando impulsi e nuove motivazioni.

 

I fondatori

Chiavari, primavera del 1982: i 13 Incursori in quiescenza fondatori del Comitato Raduni destinato a diventare, nel 2000, Associazione Nazionale Arditi Incursori Marina - ANAIM
Chiavari, primavera del 1983.
I tredici Incursori in quiescenza fondatori del "Comitato Raduni" destinato a diventare nel 2000 "Associazione Nazionale Arditi Incursori Marina - ANAIM"
Le Grazie 1983 - 2° raduno incursoriLe Grazie 1983
1° raduno Incursori
Varignano 1985, 3° raduno incursori
Varignano, 30 marzo 1985
3° raduno Incursori

Dal 1990  in poi i raduni ebbero cadenza biennale e questo per dare spazio ai "cugini"  subacquei, desiderosi anche loro di  dar vita  a dei raduni  dove vecchi operatori in pensione  avessero modo  di ritrovarsi, anche se per poche ore, con i giovani subacquei  in servizio, in quei luoghi  che li videro  crescere e formarsi,  sia come uomini sia come i migliori operatori subacquei in circolazione.

Il 5 maggio 1999 i veterani del comitato raduni passarono il  testimone a Giovanni Poltronieri, 16° Corso, Franco Cosi, 11° Corso, Walter Braccini, 22° Corso, ed  Emanuele Ciccarese, 2° corso.

Nell’anno 2000 la cerimonia del raduno fu svolta  presso la "rotonda" di fronte alla chiesa delle Grazie, a poche decine di metri dal Varignano. Al termine del  rituale pranzo, che da prassi chiudeva  tutti i raduni, avvenuto presso il Circolo Ufficiali, i convenuti, fra cui Proto,  Libardo, Tavoni, Terranova, Sperandeo, Cosi, Poltronieri e molti altri, si appartarono in una saletta del Circolo per discutere del futuro assetto  del comitato e prendere una decisione storica: trasformare il “Comitato Raduni” in “Comitato Direttivo Nazionale” e dar vita   all'Associazione Nazionale Arditi Incursori Marina - "A.N.A.I.M."; l'idea da principio divenne una convinzione ed in seguito  un obbligo.

I soci Rossano Alberto Rosso e Luigi Cuglietta si attivarono e stilarono un primo “Statuto” tratto essenzialmente da quello in uso presso l’Associazione Alpini. Fu costituito un  C.D.N. che  di fatto divenne  un gruppo di lavoro intento a definire e a portare a termine la concretizzazione dell’Associazione. In ordine di anzianità il C.D.N. venne  composto da: Emanuele Ciccarese, Franco Cosi, Giovanni Poltronieri, Rossano Alberto Rosso, Luigi Cuglietta e si decise di assegnare gli incarichi in base all'anzianità e alle attitudini di ogni componente:

Varignano 1986, 4° raduno Incursori
Varignano, 22 marzo 1986
4° raduno Incursori
Varignano 1987, 5° raduno Incursori
Varignano, 11 aprile 1987
5° raduno Incursori

Presidente dei lavori: Cosi (La Spezia)

Segretario: Poltronieri (La Spezia)

Consigliere: Ciccarese (La Spezia)

Consigliere: Rosso (Roma)

Consigliere: Cuglietta (Roma)

Il gruppo  si mobilitò con tutte le sue forze: apportò le necessarie varianti, prendendo spunto anche dallo Statuto dell’A.N.M.I. e tenendo conto delle  esigenze del "soggetto" che stava per nascere, ed in breve tempo, dopo aver consultato Notai, Avvocati, Prefetto, ufficio delle Entrate ecc. era in grado di presentare al raduno 2001 la  venuta al mondo dell’Associazione, con “Atto costitutivo e Statuto” in atto privato.

In data 1° marzo 2001 il Comitato Raduni cambia denominazione  in  C.D.N. della nascente  “Associazione Nazionale Arditi Incursori Marina" - A.N.A.I.M.

In data 3 maggio 2001 i Delegati tornano a  riunirsi  per deliberare l’ordine del giorno recante la designazione delle cariche sociali e apportare delle  piccole varianti allo statuto; gli incarichi furono così distribuiti:

Presidente gino  Franco COSI
Vice presidente Adamo BRUNI
Segretario Nazionale Giovanni POLTRONIERI
Consigliere Emanuele CICCARESE
Consigliere Luigi CUGLIETTA
Consigliere Rossano Alberto ROSSO

A termine dei lavori, ed esattamente  il  7 febbraio 2002,  furono indette  le prime elezioni dalle quali scaturì un  nuovo C.D.N. legalmente eletto da tutto il popolo degli Incursori:

Leonardo       Bottalico

Adamo           Bruni

Emanuele       Ciccarese

Franco            Cosi

Giuseppe        Fersino

Pio                Piattelli

Giovanni        Poltronieri


Il 19 febbraio il CDN si riunì per eleggere il Presidente; all’unanimità fu eletto Franco Cosi il quale assegnò i seguenti incarichi:

Vice Presidente Adamo BRUNI
Segretario Nazionale Giovanni POLTRONIERI
Tesoriere Pio PIATTELLI
Consigliere Emanuele CICCARESE
Consigliere Giuseppe FERSINO (con compiti di collegamento con il GOI)
Relatore Leonardo BOTTALICO

Nel 2002  il CDN sentì la necessità di dotarsi di un mezzo cartaceo  per comunicare con i propri  Soci: nacque un  Foglio Informativo  intitolato “S.L.C. IL MAIALE” strumento utile ed indispensabile per mantenere costantemente i contatti con tutti i Soci  sparsi  in tutta Italia.

Sempre nel 2002,  coincidente con il raduno nazionale, ebbe luogo  al Varignano una imponente Manifestazione: era  il 50° anniversario della Fondazione del Gruppo Arditi Incursori, vi parteciparono  le massime Autorità Militari e Civili e ben 6 M.O.V.M.: Emilio BIANCHI, Gino BIRINDELLI, Luigi FERRARO, Roberto FRASSETTO, Luigi LEGNANI, Evelino MARCOLINI. Fu un avvenimento epocale, fra invitati e Soci, per festeggiare degnamente gli Incursori,  affluirono al Varignano oltre 1200 persone. In una bellissima giornata di sole , con le tribune stracolme di baschi verdi, fra gli oratori che via  via presero la parola, uno su tutti riuscì, più degli altri, a smuovere il cuore degli Incursori: Gino Birindelli. Fu nel dicembre 2003 che l’ammiraglio di squadra M.O.V.M. Gino BIRINDELLI accettettò di assumere  l’incarico di Presidente Onorario dell’Associazione.

Il 30 aprile 2003 si tenne, al Varignano , il 1° Raduno della neo nata Associazione Nazionale Arditi Incursori Marina, cui parteciparono le M.O.V.M. Emilio BIANCHI, Luigi FERRARO, Evelino MARCOLINI.

Il 2 agosto 2004, preso il Notaio Concetta PRIORE, venne redatto il definitivo  Atto Costitutivo e Statuto, registrato all’Agenzia Delle Entrate di La Spezia in data 6 agosto 2002 al n° 100149 serie 1; i costituenti, già componenti del CDN,  furono  Franco Cosi, Pio Piattelli, Giovanni Poltronieri, Emanuele Ciccarese, Giuseppe Fersino.

 

2 agosto 2004 - i firmatari dell'Atto Costitutivo e dello Statuto

Seduti da sinistra: Emanuele CICCARESE (2° Corso Incursori), Franco COSI (11° Corso Incursori), Pio PIATTELLI (12° Corso Incursori)

In piedi da sinistra: Giovanni POLTRONIERI (16° Corso Incursori), Giuseppe FERSINO (29° Corso Incursori)

Il 15 febbraio del  2005 furono indette le II elezioni,  con lo scopo di   eleggere  il rinnovo del C.D.N.

Su indicazione del Presidente uscente furono proposti ed eletti:

Giovanni Poltronieri – Franco Cosi  – Pio Piattelli  – Antonio Brustenga– Emanuele Ciccarese  – Franco Bilanci  – Nicola Sarto - Michele Grazzini  – Domenico Letizia  – Giuseppe Fersino– Sergio Mura  – Pasquale Leopizzi – Antonio Scardino – Mameli Martinelli  – Bernardo Canelli  – Rossano Alberto Rosso.

Il 25 Febbraio fu indetta la riunione per eleggere il nuovo C.D.N. e successivamente il Presidente.

Il CDN venne  formato da : Giovanni Poltronieri, Franco Cosi, Pio Piattelli, Antonio Brustenga, Domenico Letizia, più due consiglieri esterni, il C.D.N.  elesse all’unanimità il Delegato Antonio Brustenga “Presidente”"  il quale assegnò i seguenti incarichi:

Vice Presidente Pio PIATTELLI
Segretario Nazionale  Giovanni POLTRONIERI
Amministratore  Franco COSI
Consigliere Domenico LETIZIA
Revisore contabile Michele GRAZZINI
Revisore contabile Pasquale LEOPIZZI

 

Il nuovo Direttivo ritenne  di  creare il portale  www@anaim.it  dove vennero messi in evidenza i personaggi, le azioni, l’organizzazione, prima dei mezzi d'Assalto e poi del Gruppo Arditi Incursori.

Il portale  portò subito i suoi frutti: numerosi sono stati e continuano ad essere i contatti  con appassionati del Gruppo Incursori,  Associazioni, storici  ecc.

 

Varignano 1988, 6° raduno Incursori
Varignano, 23 aprile 1988
6° raduno Incursori
Varignano 1989, 7° raduno Incursori
Varignano, 7 maggio 1989
7° raduno Incursori

Il 19-20 Maggio, nell'anno 2006, il CDN ha organizzato al Varignano il biennale raduno Incursori in servizio ed Incursori in  congedo a cui hanno partecipato oltre 350  convenuti che, per due giorni, hanno potuto, tramite leganti iniziative,  fraternizzare e scambiare  idee e aneddoti  sulla loro vita da incursore. Questo soprattutto  grazie alla disponibilità del Comandante di COMSUBIN, ammiraglio Donato Marzano, alla inaspettata quanto graditissima  partecipazione della MOVM ammiraglio Roberto Frassetto, che con la sua  presenza ha dato prestigio a tutta la manifestazione; con la massiccia partecipazione  degli Operatori del  Gruppo Operativo, Comandato dal C.V. Bruno Antonio Cocciolo, la manifestazione ha vissuto momenti di vera emozione collettiva.

L'Ammiraglio Comandante  con un  discorso di benvenuto ha aperto la manifestazione del giorno 19: giorno dedicato alla presentazione del libro "IL GRUPPO INCURSORI TRA PASSATO  PRESENTE (Progenitori ed Eredi dei Mezzi d'Assalto della Marina Militare)". Questo libro è stato scritto dagli Incursori di ieri per gli Incursori di oggi e di domani. 

Con questo libro si propone altresì di rafforzare tra gli Incursori di qualsiasi grado e condizione i vincoli di fratellanza nati nell’adempimento del comune  senso del dovere verso la Marina ed il Gruppo stesso. …" 

noi lo abbiamo dedicato:  A TUTTI GLI INCURSORI CADUTI IN SERVIZIO, AGLI INCURSORI DEL PASSATO , PRESENTE E FUTURO, A QUEGLI UOMINI CHE OPERARONO E CONTINUANO AD OPERARE LONTANO DAI RIFLETTORI DELLA RIBALTA, ORGOGLIOSI E FIERI EREDI  DI  QUEGLI OPERATORI DEI MEZZI D’ASSALTO CADUTI NELLE ACQUE DEI PORTI VIOLATI, SULLE OSTRUZIONI RETALI E NEI TEMERARI AVVICINAMENTI ALLE ACQUE NEMICHE.

Noi non li dimenticheremo mai, per noi sono stati e saranno sempre irrinunciabili punti di riferimento…".

Il successivo  20 maggio, giorno del Raduno è iniziato con la consueta e oramai tradizionale  cerimonia dell'alza bandiera alla quale ha fatto seguito la deposizione della corona d’alloro ai caduti.

L’Associazione Incursori Al fine di incoraggiare  giovani studenti  alla conoscenza degli Uomini dei Mezzi d’assalto, dei loro ideali , delle loro motivazioni, della loro etica, del loro attaccamento alla Marina  ed all’Italia tutta,  in collaborazione con il C.S.A.  di La Spezia  decise di bandire un concorso biennale  a premi, concorso intitolato al comandante Bruno VIANINI, tragicamente scomparso  in Afghanistan.

L'Associazione, negli anni, si è spesso attivata in sostegno di  Soci con problematiche di varia natura; quando informata,  non ha lesinato aiuti  ad alcuno, senza alcuna distinzione di categoria  o grado, tenendo sempre presente che innanzi tutto siamo  e facciamo parte di una famiglia chiamata Marina.

L'A.N.A.I.M. è riuscita  a portare a se  la quasi totalità degli Operatori dei Mezzi d'Assalto  e tutti gli Incursori  che hanno conseguito  nel tempo, a partire dagli anni  '50, il Brevetto di Operatore Gamma prima ed Ardito Incursore poi, e tra le sue file si possono annotare Consorti e figli di operatori  scomparsi.

L' Associazione è dichiaratamente apolitica e senza fini di lucro (anche indiretto) e si avvale normalmente delle prestazioni  volontarie e gratuite dei propri componenti.

Essa desidera innanzi tutto confermare il nostro rispetto e la nostra considerazione verso tutti gli altri Veterani di Marina, appartenenti  a tutti i  Corpi e a tutte le Categorie, che hanno servito certamente con lustro e fatica la Patria e la Marina ovunque operassero.

E' doveroso a questo punto fermamente precisare che Noi, pur comprensibilmente molto legati al titolo di Incursore, come specifica la denominazione della Associazione  medesima, siamo Incursori sì, ma di Marina! Certi di appartenere di diritto, di fatto e per passione alla medesima Famiglia, quella della Marina per intenderci.

 

Varignano 1990, 8° raduno Incursori
1990, 8° raduno Incursori

Dal 1982, anno  del primo raduno, ad oggi  sono trascorsi 34 anni;  forse troppi per portare a compimento i propositi di quei tredici Incursori, ma il percorso è stato duro, irto di  ostacoli, e si è potuto raggiungere gli obbiettivi prefissati solo con tenacia  e ferrea volontà. 

Ora sta a noi ed a quelli che ci seguiranno continuare a  mantenere viva questa Associazione, con iniziative  che riescano a mettere  a 360°  ideali e motivazioni sufficienti ad amare  la Marina ed il Gruppo Incursori.